Terrorismo, in Burkina Faso chiuse 1135 scuole. Un piano del Governo per mandare avanti la formazione dei 154.233 alunni interessati

Ouagadougou. Per paura del terrorismo, il Governo del Burkina Faso ha chiuso 1135 scuole. Secondo i dati resi noti dal ministro dell’Educazione nazionale Stanislas Ouaro, la chiusura degli istituti coinvolge 154.233 alunni e 5.032 insegnanti.

Una scuola in Burkina Faso

Le minacce contro il sistema educativo sono cominciate nel 2016, ma si sono aggravate l’anno scorso, in particolare nelle province del Soum (regione del Sahel), dello Yatenga e del Loroum (regione del Nord).

Nel 2018, gli scontri si sono estesi alle regioni dell’Est, della Boucle du Mouhon e del Centro-orientale del Paese africano.

Per fronteggiare questa situazione, il Governo ha adottato una strategia 2019-2024 detta “di messa in sicurezza degli alunni nelle zone dove il pericolo del terrorismo è più elevato”.

Il documento prevede un alleggerimento dei programmi affinché gli alunni delle regioni colpite dalla crisi della sicurezza possano apprendere l’essenziale in “3 – 4 mesi” e passare alla classe superiore.

Altri piani sono stati elaborati per permettere la ripresa dei corsi e salvare l’anno scolastico nelle regioni interessate dal rischio terrorismo.

Ma le autorità di Ouagadougou non hanno comunicato il contenuto preciso di questi progetti di salvataggio dell’anno scolastico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore