Salone del libro di Torino, presentato dal Generale Graziano e dallo storico D’Andrea un volume sulla Grande Guerra

Torino. Un’opera che vuole essere “un omaggio ai 650 mila soldati caduti e ai 600 mila civili che hanno perso la vita durante e dopo uno dei conflitti più spaventosi della Storia”. Lo ha detto, oggi in un affollatissimo “Spazio Autori” all’interno del Salone del Libro di Torino, il capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Claudio Graziano, durante la presentazione del libro “Grande Guerra: un racconto in cento immagini”, con la partecipazione dello storico Michele D’Andrea e Stefania Battistini.

Un momento della presentazione del volume

Il volume è uno strumento divulgativo, pensato soprattutto per un pubblico giovane grazie alla particolare struttura.

Infatti, sono state selezionate cento fotografie, con snelle schede informative, riferite ad aspetti militari e non, curiosità, caratteristiche, costume e cultura legati all’epopea della Grande Guerra.

Ognuna delle immagini del libro fornisce uno spunto per raccontare un aspetto del conflitto, restituendo nell’insieme una trama complessa così come lo fu la Grande Guerra, che fu e rimane la prima vera esperienza collettiva nazionale.

Visitatori allo stand della Difesa

Per la Difesa si tratta di un contributo alla memoria di un importante momento della Storia italiana. Occasione anche per raccontare e far comprendere come Caporetto non fu una disfatta ma una gravissima sconfitta, che portò alla vittoria.

“Grazie alla Difesa per questo bellissimo stand – ha detto il presidente del @SalonedelLibro, Bray – che è ormai parte della tradizione del Salone e che vuole stuzzicare la curiosità e far scoprire l’attivismo e l’intelligente produzione editoriale militare, consentendo ai tantissimi visitatori di essere messi a conoscenza delle numerose iniziative ed attività editoriali delle Forze Armate”.

La presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati nello stand della Difesa

A concludere l’evento la presentazione del volume “La storia del Palazzo di via XX settembre a Roma – Viaggio dal 1871”, edito dal Raggruppamento Autonomo del Ministero della Difesa e scritto da Consuelo Mastelloni, che descrive da un punto di vista architettonico e storico, uno dei palazzi più affascinanti della nostra capitale, da sempre destinato ad ospitare funzioni militari.

Anche nei prossimi giorni un programma, consultabile anche attraverso il sito Web della Difesa (Il programma del Salone per la Difesa) e mediante l’Ufficio stampa del Salone, con tanti eventi che permetterano ai tanti visitatori di scoprire l’editoria del mondo con le stellette, i suoi valori e il suo impegno quotidiano a favore della sicurezza del Paese e della comunità internazionale, con un passato ricco di storia e di tradizioni ma con una costante proiezione verso le sfide del domani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore