Inghilterra, allarme jihadismo a Birmingham

Birmingham. Allarme jihadismo nella seconda città d’Inghilterra per popolazione e capitale delle Midlands. Il Sunday Times, analizzando un migliaio di pagine, scrive che il problema è reale e che le indagini della Polizia su ordine del capo dell’antiterrorismo britannica, Mark Rowley, hanno preso in esame vari reati fra cui i 269 attentati e attacchi censiti perpetrati da cittadini del regno (nel Paese o all’estero) dal 1998 in avanti.

Controlli della Polizia a Birmingham.

Dall’esame di questi dati si deduce che un decimo di tutti i presunti jihadisti britannici è originario di appena “cinque quartieri di Birmingham”, nella cui area metropolitana vivono oltre 234.000 musulmani: più del totale di Yorkshire, Grande Manchester e Lancashire messi insieme. E che il numero di crimini riconducibili a costoro è più che raddoppiato nei soli ultimi cinque anni. La polizia osserva inoltre che non si tratta solo di ‘lupi solitari’.

 

Autore