Africa ed Italia, un legame economico-produttivo sempre più stretto

Roma. Imprese italiane ed africane insieme per lo sviluppo. Si possono concludere così i lavori dell’Italia Africa Business Week. A Roma si è discusso su come investire nel Continente e con quali strumenti finanziari.

La Banca Europea per gli Investimenti (BEI) finanzia 450 progetti l’anno in 160 Paesi, puntando sullo sviluppo del settore privato e delle infrastrutture vitali per il continente. Settore privato anche al centro degli interessi della Banque Centrale des Etats de l’Afrique de l’Ouest (BCEAO) che ha sottolineato la solidità economica dei Paesi in cui è presente.

Artigianato africano

“I nostri mercati non hanno mai avuto difficoltà di bilancio, l’inflazione non ha mai superato il 3%, non abbiamo mai accumulato debito – ha dichiarato l’ex Direttore amministrativo Jean Baptiste Kouassi -. Eppure l’Italia ha paura. Si pensa che l’Africa appartenga alla Francia, ma non è così. Fino agli anni Sessanta l’Italia era molto presente sul continente, poi ha fatto un passo indietro”.
Chiara Allegri, vicepresidente nazionale CNA, ha fornito qualche dato: la percentuale di giovani imprenditori che investono in Africa oggi si attesta intorno al 4%, ma è in continua crescita. “Ciò che unisce tutti loro – ha spiegato – è l’interesse fortissimo per l’internazionalizzazione, oltre a una grande flessibilità”.
La prima edizione di IABW si è concentrata su cinque settori chiave per lo sviluppo del Continente: agribusiness, biomedicale, nuove tecnologie, infrastrutture, energie rinnovabili.

IABW è organizzato dall’Associazione LeRéseau con il patrocinio di Assafrica & Mediterraneo, Assobiomedica, Chiesi Foundation Onlus, Giovani Imprenditori CNA e West African Development Bank (BOAD), in collaborazione con Direzione Generale per la Cooperazione Sviluppo del Ministero degli Esteri. Partner Res4Med, Res4Africa, New Cold System, Club Efficience, E4Impact Foundation, Uniafrica. Media Partner: Africa & Affari, Info Africa.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore