Ambiente, i Carabinieri del NOE di Caserta scoprono mille metri cubi di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi

Caserta. I Carabinieri del NOE (Nucleo Operativo Ecologico) di Caserta nel corso di controlli in una zona commerciale del comune di Capua ove, su un’area di circa 2 mila metri quadrati, di pertinenza di due aziende specializzate nella lavorazione del legno, hanno scoperto ammassate diverse tipologie di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi.

L’intervento dei Carabinieri del NOE di Caserta

Si tratta di 1.000 metri cubi di plastica, scarti di falegnameria, materiale ferroso, taniche contenenti residui di materiale collante e residui di solvente, pneumatici fuori uso, serbatoi di gpl per veicoli fuori uso, macchinari per uso ospedaliero fuori uso, bancali di contenitori metallici con residui di vernici e resine, un cassone metallico colmo di segatura, pezzi di condotte in alluminio, cumuli di inerti da demolizioni, frigoriferi fuori uso, il tutto in assenza di titoli autorizzativi.

I responsabili dell’area sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per smaltimento illecito di rifiuti. Il valore complessivo dei sequestri operati dai Carabinieri ammonta a circa 200 mila euro.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore