Ambiente, i Carabinieri Forestali sequestrano nel Napoletano un’area di circa 4 mila metri quadrati dove venivano sversati illecitamente rifiuti

Pomigliano d’Arco (Napoli). In un terreno di 10 mila metri quadrati, a Pomigliano d’Arco (Napoli) i Carabinieri della Stazione Forestale di Marigliano (Napoli) hanno interrotto i lavori di movimento terra che erano in corso.

L’area sequestrata dai Carabinieri Forestali a Pomigliano d’Arco

Infatti, una ditta edile pomiglianese stava depositando e spianando terreno, verosimilmente per ricoprire rifiuti già scaricati sul quell’area.

I militari, controllando la documentazione, hanno accertato che i lavori erano abusivi né c’erano certificati che chiarissero il tipo e la provenienza del terreno depositato. E perciò lo hanno considerato come fosse un rifiuto.

I Carabinieri hanno così sequestrato un’area vasta circa 4 mila metri quadrati, per la maggior parte inquinata da rifiuti plastici, guaine bituminose e scarti edili, sversati illecitamente e dal terreno scaricatovi sopra.

Il titolare dell’impresa è stato denunciato per gestione illecita e deposito incontrollato di rifiuti.

E, intanto, le indagini proseguono.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore