Ambiente, operazione congiunta interforze nel Napoletano. L’Esercito utilizza i droni per individuare le aree da controllare

Napoli. Operazioni interforze di controllo straordinario del territorio nei comuni dell’hinterland napoletano di Grumo Nevano e Qualiano per il contrasto alla smaltimento illecito dei rifiuti e per la prevenzione dei roghi.

L’Esercito partecipa al controllo del territorio

In attuazione del Piano d’azione, firmato il 19 novembre 2018 dal Presidente del Consiglio dei Ministri, dai ministri interessati e dal presidente della Regione Campania, la Cabina di Regia presieduta dall’incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi in Campania ha disposto l’impiego di 10 equipaggi, per un totale di 35 unità appartenenti al Raggruppamento “Campania” dell’Esercito, ai Carabinieri di Grumo Nevano e di Qualiano, alla Polizia di Stato del Commissariato di Giugliano, ai Baschi verdi della Guardia di Finanza di Giugliano, alla Guardia di Finanza di Frattamaggiore e alla Polizia metropolitana di Napoli.

Sono state controllate 4 attività commerciali ed imprenditoriali di cui 3 sequestrate. Identificate anche 17 persone (4 sono state denunciate all’Autorità giudiziaria, 2 sanzionate amministrativamente e 2 lavoratori erano occupati irregolarmente) e 16 veicoli controllati e sequestrati in quanto parcheggiati in un cantiere nautico fuori norma. In totale sono state contestate sanzioni amministrative per circa 12 mila euro.

L’individuazione degli obiettivi è stata effettuata anche grazie all’impiego dei droni da parte del Raggruppamento Campania dell’Esercito.

Un assetto Raven in azione

In particolare, nel comune di Qualiano è stato individuato e sequestrato un cantiere nautico abusivo nel quale operavano lavoratori irregolari. Il proprietario è stato deferito in stato di libertà e sanzionato amministrativamente per la presenza di questi lavoratori.

A Grumo Nevano, invece, nel controllo di 2 attività di carrozzeria si è proceduto al deferimento in stato di libertà dei proprietari ed al sequestro delle attività. Inoltre, nello stesso comune, è stato sanzionato amministrativamente un calzaturificio per smaltimento non conforme di rifiuti .

Anche in tale circostanza l’azione congiunta dell’Esercito e delle Forze di Polizia si è dimostrata efficiente ed efficace per il contrasto delle attività illecite nella Terra dei fuochi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

                                                                                            

Autore