Ambiente, operazione dei Carabinieri a Poggiomarino (Napoli). Sequestrata un’area di 5.500 metri quadrati dove erano stoccati un’ingente quantità di rifiuti

Poggiomarino (Napoli). I Carabinieri Forestali delle Stazioni di Marigliano e Roccarainola, insieme quelli della Sezione Radiomobile di Torre Annunziata, hanno sequestrato a Poggiomarino un’area di 5.500 metri quadrati.

A Poggiomarino (Napoli) scoperti numerosi rifiuti stoccati illegalmente

I militari hanno rinvenuto un’ingente quantità di rifiuti, stoccati in container e rimorchi per Tir abbandonati: porzioni di carrozzerie e componenti meccaniche di auto, cavi elettrici, metalli, cabine, rifiuti solidi e organici di varia natura, contenitori di lubrificanti aperti ed esposti completamente alle intemperie, taniche di liquidi al momento non identificabili e pneumatici usurati.

Alcuni dei rifiuti ritrovati

Uno dei container, precedentemente utilizzato come rimorchio per autoarticolati, era colmo di rifiuti speciali pericolosi, ancora in fase di campionamento e classificazione.

L’area, una vera e propria discarica abusiva, era nelle disponibilità di un 80enne di Poggiomarino già noto alle Forze dell’Ordine.

E’ stato denunciato per smaltimento illecito di rifiuti.

Intanto l’ARPAC continua negli accertamenti.

Autore