Berlin Security Conference, Enzo Benigni (Elettronica): “Nello scenario multi-dominio del futuro saranno fondamentali settori come il cyberspazio e lo Spettro Elettromagnetico”

Berlino. Oggi è la Geopolitica del Digitale che ci aiuta a definire il quadro complesso di relazioni tra Paesi, culture e tecnologie in cui si svolgono le dinamiche che riguardano tutti i settori, in particolare quello della Difesa e Sicurezza.

L’intervento di Enzo Benigni, CEO e presidente di Elettronica

“Nello scenario multi-dominio del futuro saranno fondamentali settori come il cyberspazio e lo Spettro Elettromagnetico – ha detto Enzo Benigni, CEO e presidente di Elettronica, intervenendo al ‘Digital Geopoltics: a vision for a European defence model’ in corso di svolgimento alla Berlin Security Conference -. In tale contesto l’Europa è chiamata a ragionare su un modello di difesa e sicurezza valido e distinto da quello di Usa e Cina, che stanno proiettando nel mondo un loro modello di geopolitica”.

Il “digitale” è già il presente nella difesa e lo sarà in maniera dominante.

“F-35, Tempest, FCAS – ha aggiunto – sono programmi molto più ampi e articolati della singola piattaforma, perché basati sulla interconnessione e distribuzione ‘sicura’ di dati ed informazioni. Sono questi i prodromi della difesa e sicurezza digitale che l’Europa potrebbe adottare come caratteristica distintiva di un proprio modello”.

L’ingegner Benigni pensa ad modello europeo. “Un modello – ha concluso – che potremmo definire basato su una proiezione del nostro Soft Power e che dovrà essere ispirato ai valori fondanti del continente, partire dalle migliori esperienze nei programmi collaborativi europei, e realizzarsi nel pieno rispetto del sistema di alleanze multilaterali transatlantiche, ma soprattutto traguardando per l’Europa nel suo complesso ad un ruolo di leadership nel settore delle tecnologie digitali alla base di un proprio modello Europeo di Difesa e Sicurezza. Perché questo avvenga la collaborazione industriale dovrà agganciare l’evoluzione politica della Difesa Europea, rafforzandone la sua sostenibilità”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore