Il Gruppo Sportivo Paralimpico Difesa in gara agli Invictus Games 2017 di Toronto

Toronto. Gli atleti del Gruppo Sportivo Paralimpico Difesa (GSPD) sono in terra canadese per partecipare alla terza edizione degli Invictus Games 2017, competizione sportiva internazionale alla quale prendono parte i militari affetti da disabilità permanenti.

Sono iniziati gli Invictus Games 2017 a Toronto

Nelle giorni scorsi il capitano del team, il Tenente Colonnello, Gianfranco Paglia Medaglia d’Oro al Valor Militare, insieme alla rappresentanza del GSPD selezionata per gli Invictus Games 2017, ha ricevuto la Bandiera italiana dal Capo dello Stato, Sergio Mattarella, alla presenza del Ministro della Difesa, Roberta Pinotti e del Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Claudio Graziano.

“Rappresenterete l’Italia con lealtà e coraggio, valori di cui avete già dato ampia prova nella vita”. ha detto il Capo dello Stato.

L’unica donna della squadra, il 1° Caporal Maggiore Scelto, Pellegrina Caputo ha consegnato al Presidente della Repubblica la mascotte del team italiano, ovvero un piccolo “Gufo” in tessuto, fatto a mano da lei stessa, che richiama il Tricolore italiano, simbolo di unità nazionale e che sarà scambiato amichevolmente con gli altri atleti internazionali a margine delle gare.
Saranno 550 gli atleti provenienti da 17 Nazioni tra cui Stati Uniti, Inghilterra, Olanda, Afghanistan, Estonia, Canada, Australia, Italia, Romania, Ucraina, Iraq che si sfideranno in dodici discipline, mentre dieci sono quelle nelle quali si cimenteranno dal 23 al 30 settembre gli atleti del GSPD: tre di squadra (basket e rugby in carrozzina e sitting volley) e sette individuali, tra cui nuoto, tiro con l’arco e atletica.
Il Generale Claudio Graziano, in occasione di un recente incontro con gli atleti del GSPD ha sottolineato quanto “creda fortemente nel valore terapeutico dello sport e nella sua capacità di stimolare chi lo pratica a superare limiti e barriere. Da Comandante sono molto orgoglioso di quanto in questi anni è stato fatto dal Gruppo Sportivo Paralimpico Difesa ed osservo con profonda ammirazione la tenacia e la determinazione dei nostri sportivi che, proprio nella pratica delle discipline sportive, hanno trovato la forza per continuare a combattere”.
Il nome dei giochi Invictus simboleggia lo spirito combattivo e la resilienza degli atleti, forza interiore che il Tenente Colonnello Paglia sintetizza nel suo motto “La disabilità non è un limite”.
I Giochi internazionali paralimpici sono nati su iniziativa del Principe Harry della Casa Reale inglese per il personale delle Forze Armate affetto da mutilazioni, lesioni o informità per cause di servizio.
La prima edizione degli Invictus Games si svolse nel 2014 a Londra. In quell’occasione gli atleti del GSPD portarono a casa ben 5 medaglie, di cui due d’oro. Il medagliere azzurro nell’edizione del 2016 a Orlando (Florida) non è stato da meno con ben 11 medaglie, di cui 7 ori e 4 bronzi.
La scelta della Nazione ospitante è ricaduta sul Canada poiché il Paese celebra i 150 anni dalla sua fondazione avvenuta il 2 luglio 1867.
Negli ultimi anni gli atleti del team italiano hanno fatto esperienza in competizioni nazionali e internazionali e si sono allenati duramente grazie al prezioso contributo del Comitato Internazionale Paralimpico (CIP), con cui la Difesa nel 2014 ha siglato un protocollo d’intesa, per promuovere e diffondere la pratica dello sport in favore dei militari affetti da disabilità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore