Capitanerie di Porto, l’Ammiraglio Giovanni Pettorino è il nuovo comandante generale. Graziano (SMD): “Nel 2017 soccorsi oltre 28 mila migranti”

Roma. L’Ammiraglio Giovanni Pettorino è il nuovo comandante generale delle Capitanerie di Porto, in sostituzione dell’Ammiraglio Vincenzo Melone. La cerimonia si è svolta, oggi a Roma, alla presenza del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, il capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Claudio Graziano ed il capo di Stato Maggiore della Marina Militare, Ammiraglio di Squadra Walter Girardelli.

L’Ammiraglio Giovanni Pettorino, nuovo comandate delle Capitanerie di porto

Il Generale Graziano nell’evidenziare il particolare impegno profuso in questi anni dalla Capitaneria di Porto nella salvaguardia della vita umana in mare, ha evidenziato come “le attività di ricerca e salvataggio svolte hanno consentito di contenere i drammatici esiti dell’imponente fenomeno migratorio che investe il nostro Paese e tutto il continente europeo”.

Il capo di SMD ha citato alcuni numeri. Nel 2017 sono stati soccorsi più di 28 mila migranti e 115 mila sono le persone portate in salvo complessivamente in operazioni coordinate dal Comando Generale.

“Una serie di risultati importantissimi – ha aggiunto il Generale Graziano – che non si sarebbero potuti concretizzare senza lo straordinario sforzo operativo ed organizzativo offerto dalle donne e dagli uomini della Guardia Costiera”.

Il Capo di SMD rivolgendosi poi al personale schierato ha dichiarato: “Le Forze Armate hanno il dovere di porre in essere ogni possibile soluzione per garantire al proprio personale di poter operare al meglio, avendo a disposizione le migliori risorse disponibili e sapendo che la propria sicurezza è sempre tutelata al massimo. È questa una responsabilità imprescindibile dei comandanti a ogni livello e a cui mai le Forze Armate hanno derogato”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore