Carabinieri consegnano 4 scuolabus ai comuni colpiti dal terremoto

Roma. Questa mattina presso la Caserma “Salvo D’Acquisto” sede del Comando Unità Mobili e Specializzate “Palidoro”, alla presenza del Comandante Generale sono stati consegnati 4 scuolabus ai Comuni di Posta (RI), Preci (PG), Civitella del Tronto (TE) e Unione dei Comuni Vallata del Tronto (AP), colpiti dal terribile terremoto dell’agosto 2016 che ha sconvolto il Centro Italia. Il 25 agosto, poche ore dopo le prime scosse telluriche, il Comando Generale ha deciso di attivare una raccolta “fondi di solidarietà” a sostegno delle popolazioni colpite, aperta alle contribuzioni volontarie di Carabinieri in servizio e in congedo.
Il conto corrente di destinazione è stato attivato dal Fondo Assistenza, Previdenza e Premi dell’Arma dei Carabinieri.

Scuolabus donato dall’Arma dei Carabinieri

Le operazioni di raccolta, protrattesi sino al 1° marzo 2017, hanno consentito di raccogliere la somma complessiva di € 151.897,77.
Per individuare le comunità cui assegnare i veicoli è stata chiesta la collaborazione dei quattro Presidenti delle Regioni Lazio, Umbria, Abruzzo e Marche e i Sindaci dei comuni prescelti Serenella Clarice (Posta), Pietro Bellini (Preci), Cristina Di Pietro (Civitella del Tronto) e Valerio Lucciarini De Vincenzi (Presidente dell’Unione dei Comuni Vallata del Tronto), attraverso mirate delibere, hanno formalmente accettato le donazioni.
Il modello di veicolo acquistato, caratterizzato dalla tipica livrea gialla, arricchito da una “fiamma” – simbolo dell’Arma dei Carabinieri – e da una dedica che ricorda la donazione, è un mezzo costruito dalla Citroën, capace di trasportare 23 bambini più un autista e un accompagnatore. Specificamente allestito e modernamente equipaggiato, offre un’adeguata capacità di trasporto nelle migliori condizioni di confort e sicurezza.

Autore