Cybersecurity, un progetto Ue per aiutare gli Stati membri a difendersi dagli attacchi

Roma. Quattromila attacchi di ransomware al giorno, otto aziende su 10 che hanno sperimentato almeno un incidente sulla sicurezza informatica. Sono questi alcuni dati della cyberguerra che sono stati resi noti, oggi, dalla Commissione europea, nel corso dello “European cybersecurity month”.

Si tratta della campagna in programma durante tutto questo mese per promuovere tra i cittadini europei la conoscenza delle minacce informatiche, dei metodi per contrastarle e per dare informazioni aggiornate in materia di protezione cibernetica e sicurezza informatica.

L’Unione europea scende in campo a fianco delle aziende per proteggerle dagli attacchi cyber

In Italia a promuovere gli appuntamenti è la Clusit, l’Associazione italiana per la sicurezza informatica.

Intanto, la Ue si prepara a varare il progetto di un’European cybersecurity Agency per aiutare gli Stati membri a difendersi dai pericoli del Web.

Si partirà dalla proposta sulla cybersecurity dal titolo “Resilience, deterrence and defence: building strong cybersecurity for the Eu”, illustrata dal presidente della commissione Jean Claude Juncker nel corso del discorso sullo Stato dell’Unione.

Il documento dell’Unione europea prevede diverse misure. Tra esse, il conferimento di più poteri e responsabilita’ all’ENISA (European network and information security Agency) per coordinare gli Stati membri fornendo loro assistenza e conducendo esercitazioni annuali per testare il livello di protezione dei Paesi Ue. C’è poi lo sviluppo di un Piano comune (Blueprint) di risposta in caso di attacco su larga scala. Ed ancora: la costituzione di un nuovo Fondo europeo per i cyberattacchi (simile a quello di solidarietà utilizzato per i disastri naturali) che copra i costi di azioni di risposta d’emergenza; l’istituzione di un sistema di certificazione Ue che garantisca una sicurezza informatica verificata, per le infrastrutture, gli oggetti elettronici e servizi come email o cloud, con standard validi in tutti gli Stati membri; la creazione di una rete europea di centri di eccellenza, con un Centro Ue di ricerca sulla cybersicurezza per lo sviluppo di pratiche e nuove tecnologie.

Il pacchetto di misure sulla cybersecurity era stato annunciato a luglio scorso dal vicepresidente per il Digitalsingle Market, Andrus Ansip.

“Non tutti i prodotti europei sono in grado di competere a livello di mercato globale sul fronte della cybersecurity – ha dichiarato Ansip -. Dobbiamo fare ancora più attenzione a questo aspetto”. La Commissione Ue si sta preparando a proporre una nuova normativa per proteggere i sistemi dalle falle della cyber security.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore