Difesa, visita del sottosegretario a L’Aquila. Sottoscritto accordo attuativo con la Regione, il Comune e l’Agenzia del Demanio

Roma. “È una bella giornata per L’Aquila dove sono tornato oggi per la sottoscrizione di un accordo attuativo tra il Ministero della Difesa, la Regione Abruzzo, il Comune di L’Aquila e l’Agenzia del Demanio”. Lo ha detto il Sottosegretario alla Difesa Angelo Tofalo, oggi in visita a L’Aquila.

Il sottosegretario Tofalo a L’Aquila

Il protocollo rientra in un programma di razionalizzazione del Ministero della Difesa che, grazie ad una Task Force appositamente  costituita, ha ridotto in modo significativo il numero delle infrastrutture non più necessarie alle Forze armate, rendendole disponibili per altre finalità.
“Questa iniziativa – ha aggiunto Tofalo – è un esempio virtuoso di proficua interazione tra Difesa ed Amministrazioni abruzzesi a favore della comunità e del Sistema Paese. Un progetto armonico che si inserisce nella realtà della città di L’Aquila dove sono ancora visibili le ferite causate dal terremoto del 2009 e dove la Difesa ha fatto e sta facendo la sua parte”.

“La razionalizzazione, la valorizzazione e la dismissione degli immobili – ha proseguito il sottosegretario – sono una priorità strategica
del Governo e della Difesa. Il principale obiettivo è quello di abbattere lo spreco di risorse”.

“Nel corso di questa visita – ha detto poi Tofalo, rivolgendosi al personale del Comando Militare Esercito Abruzzo e del 9° Reggimento Alpini L’Aquila – ho sentito forte il legame tra la popolazione ed i circa 1.200 uomini e donne in uniforme che vivono e prestano servizio qui”.

L’incontro di Tofalo con gli Alpini

“A tutti voi ed al capo di Stato Maggiore dell’Esercito Italiano, il Generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina – ha concluso -, voglio esprimere il mio più vivo apprezzamento per l’impegno e la dedizioni nel servire il Paese e le istituzioni, sempre al servizio dei cittadini”.

Il sottosegretario alla Difesa ha poi mandato un abbraccio virtuale, agli Alpini impegnati in missione in Lettonia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore