E’ rottura diplomatica tra Perù e Venezuela. Lima ritira il suo ambasciatore

Lima. E’ rottura delle relazioni diplomatiche tra Perù e Venezuela. Il Ministero degli Esteri peruviano, dopo i fatti accaduti in queste ore nel Paese sudamericano, dove la Corte suprema ha esautorato il ruolo del Parlamento, il Perù ha deciso di “ritirare definitivamente il suo ambasciatore a Caracas”.

Una riunione al Ministero Esteri di Lima.

L’ambasciatore, Mariano López Chavarry, era nella capitale venezuelana dall’inizio di marzo. Con un comunicato ufficiale, il Perù ha condannato le decisioni della Corte suprema venezuelana che si attribuisce le “competenze parlamentari che corrispondono all’Assemblea nazionale, una misura arbitraria che violenta lo Stato di diritto e costituisce una rottura dell’ordine costituzionale”.

Il Governo peruviano ha iniziato varie consultazioni con Paesi membri dell’Organizzazione degli Stati americani perchè quanto scritto sulla Carta democratica interamericana faccia adottare “con la massima urgenza le misure che corrispondono all’evidente rottura dell’ordine costituzionale e democratico in Venezuela.

Il Perù insiste nel sostenere che la separazione, l’indipendenza ed il rispetto reciproco dei poteri pubblici sono un elementi essenziali della democrazia rappresentativa che tutti i componenti dell’Organizzazione degli Stati americani sono obbligati a rispettare.

Autore