Esercito, a Napoli workshop sulle esercitazioni “NASR” in Qatar e “Toro” in Spagna

Napoli. Workshop, nei giorni scorsi, nella sede del Comando delle Forze Operative Sud, a Napoli, dedicata a eventi addestrativi che l’Esercito ha condotto all’estero nel 2019: la “NASR” in Qatar e la “Toro” in Spagna, condotte rispettivamente dalla Brigata “Garibaldi” e dalla Brigata “Pinerolo”.

Un momento del workshop

A presiedere l’evento il comandante delle Forze Operative Sud, Generale di Corpo d’Armata Rosario Castellano, con la partecipazione del comandante delle Truppe Alpine, Generale di Corpo d’Armata Claudio Berto, il comandante delle Forze Operative Terrestri di Supporto, Generale di Corpo d’Armata Giuseppe Nicola Tota, il comandante Logistico dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Francesco Paolo Figliuolo e i rappresentanti di tutti i Comandi di Vertice e alti Comandi, oltre ai comandanti delle Brigate e dei Reggimenti che hanno condotto le due esercitazioni.

 

L’intervento del Generale di Corpo d’Armata, Giuseppe Nicola Tota

L’evento che è stato aperto dai saluti del Generale Castellano è stato articolato su sessioni espositive durante le quali sono stati analizzati gli aspetti addestrativi, logistici, ambientali delle varie fasi delle due esercitazioni.

 

L’illustrazione del comandante Logistico dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Francesco Paolo Figliuolo

Nel corso delle attività addestrative sono state impiegate piattaforme e sistemi d’arma in scenari non replicabili sul territorio nazionale.

Sono state svolte anche le attività di integrazione dei diversi sistemi con Paesi alleati e partner.

In particolare, l’esercitazione “NASR” la cui lead è stata affidata alla Brigata “Garibaldi” ha rappresentato il momento culminante di un’intensa attività di cooperazione con l’Esercito del Qatar, finalizzata allo svolgimento di una complessa attività tattica condotta da unità pesanti in ambiente desertico con l’impiego di una Task Force pluriarma e Posti Comando che hanno operato in maniera integrata in uno scenario warfighting.

Allo stesso modo, l’esercitazione “Toro”, forte del gemellaggio tra la Brigata “Pinerolo” e la Brigata “Aragon 1” dell’Esercito spagnolo, ha consentito di verificare il livello di integrazione dei sistemi di comando e controllo per una Common Operational Picture delle unità italiane e spagnole e migliorare le procedure da adottare nell’ambito dei Posti Comando delle unità schierate sul terreno, contestualmente alla condotta di attività a fuoco.

Lo scopo principale dell’evento è stato quello di individuare i punti di forza e le criticità a tutti i livelli e nei vari ambiti, sia durante la fase di pianificazione che di condotta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore