Esercito, conclusa al CESIVA di Civitavecchia 1^ Sessione formativa-addestrativa del 2019

Civitavecchia (Roma). Si è conclusa, nei giorni scorsi, al Centro Simulazione e Validazione dell’Esercito (Ce.Si.Va.) la 1^ Sessione formativa-addestrativa del 2019.

Il periodo di formazione è durato un mese e si è articolato in distinti moduli che hanno visti impegnati, nell’ordine, la Scuola di Fanteria) di Cesano, il Ce.Si.Va. e il NATO Rapid Deployable Corps Italy (NRDC-ITA) di Solbiate Olona (Varese).

Un momento dell’addestramento per la Scuola di Fanteria

I temi affrontati sono stati quelli di integrare la formazione del personale da proiettare in contesti operativi peculiari, laddove non sia possibile procedere all’approntamento con unità organicamente definite come Brigate, Reggimenti, Battaglioni e far conoscere gli elementi salienti dello scenario operativo, come gli aspetti culturali, ambientali, diplomatici, normativi, operativi.

Ma anche trasmettere i principi di base per operare adeguatamente nelle molteplici attività di interazione/mediazione in cooperazione con militari e personale civile di altra nazionalità.

Durante le attività didattiche, il modulo del Ce.Si.Va. ha previsto lo svolgimento di conferenze tenute da relatori individuati tra il personale militare e civile, nazionale ed estero, di provata competenza ed esperienza nei rispettivi settori, mentre quello della Scuola di Fanteria e dell’NRDC-ITA, rispettivamente, hanno preso in esame le attività teorico-pratiche, incluse lezioni di tiro, condotte da relatori/istruttori appartenenti alla stessa Scuola e lezioni finalizzate alla conoscenza della NATO (struttura e organizzazione).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore