Esercito Italiano, la Banda dell’Esercito in concerto a Napoli

Napoli. Si è svolto ieri sera presso la sala Scarlatti del Conservatorio di musica San Pietro a Majella il concerto della banda dell’Esercito Italiano, evento inserito a corollario del “Maggio dei Monumenti”, in occasione del 158° anniversario della costituzione dell’Esercito Italiano.

All’evento ha partecipato il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina, e numerose autorità civili tra cui il Prefetto di Napoli Dott.ssa Carmela Pagano, il Presidente della Regione
Campania Vincenzo De Luca, il Sindaco del capoluogo campano Luigi De Magistris. Il concerto è stato presentato dalla conduttrice televisiva RAI Veronica Maya e dall’attore Gabriele Blair.

I brani eseguiti dalla banda dell’Esercito hanno celebrato l’Italia, la città di Napoli e la sua cultura, passando da canzoni di autori classici come Paisiello e Verdi, a pezzi della più celebre tradizione partenopea, sia del passato che del presente. Momento particolarmente emozionante è stato la chiusura del concerto con la stata la dedica a Pino Daniele, uno dei simboli della musica contemporanea di Napoli, con l’esecuzione del brano *”Napul’è”* da parte del fratello Nello Daniele.

Alzabandiera in Piazza del Plebiscito

Costituita nel 1964, la Banda dell’Esercito, diretta dal Maggiore Antonella Bona, si compone di 102 elementi e partecipa a molteplici manifestazioni svolgendo un’apprezzata attività, sia in Italia che all’estero, adeguando, ove necessario, formazione e musiche alle tradizioni locali.

Il Conservatorio di musica San Pietro a Majella è il più antico in Italia ancora in attività, ed accoglie una delle più prestigiose scuole di musica italiane, dove si sono formati un elevatissimo numero di eccellenti compositori, tra i quali proprio Domenico Scarlatti, che portarono allo sviluppo della scuola musicale napoletana del 1700.

Le celebrazioni per il 158° anniversario, organizzate dal Comando delle Forze Operative Sud a guida del Generale di C.A. Rosario Castellano, sono iniziate la mattina con la cerimonia dell’alzabandiera solenne in Piazza del Plebiscito, alla presenza di numerose autorità locali e delle scolaresche napoletane. Erano schierate in piazza del Plebiscito una
compagnia della Brigata bersaglieri “Garibaldi”, una compagnia di allievi della Scuola Militare “Nunziatella” e la Fanfara dei Bersaglieri che, oltre ad intonare l’Inno Nazionale, ha successivamente intrattenuto il pubblico
eseguendo diversi brani del suo vasto repertorio.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore