FINCANTIERI, RESEARCH EXPEDITION VASSEL firmata VARD

Siglata l’intesa per la costruzione di una Nave di Ricerca per la norvegese Rossellinis Four-10

di Viviana Passalacqua 

Singapore – Solcherà gli oceani nel 2020, pronta a misurarsi con le avanguardie della cantieristica navale in fatto di ricerche, spedizioni e tutela ambientale.

Ad aggiudicarsi l’appalto per la costruzione dell’ultramoderna Research Expedition Vassel (REV) commissionata da Rossellinis Four-10, la Vard Holdings Limited (“VARD”), leader mondiale di settore, il cui capitale è detenuto da Fincantieri per il 74,45%.

Progettata da Vard Design in sinergia con il cliente, peculiarità fondamentale della REV è quella di consentire lo sviluppo di conoscenze e soluzioni sostenibili, in linea con le sfide ambientali dell’oceano: non a caso, l’armatore ha invitato WWF Norvegia a collaborare ad ulteriori ricerche e spedizioni.

Dotata di recentissime tecnologie, la nave sarà tra le più avanguardistiche del pianeta: le attrezzature di bordo includono infatti apparecchi per il monitoraggio e la rilevazione di aree marine, correnti, fondali, pesci e animali degli abissi.

Cruciali in fase di progettazione e sviluppo del mezzo, la verifica della sua tenuta in ambienti impegnativi e ostici, dagli scenari artici a quelli tropicali. Linee leggere di scafo, foratura sottile, grandi eliche e pinne di stabilizzazione, garantiranno spedizioni più efficienti, silenziose, ed eco-compatibili in tutte le condizioni meteorologiche. A quest’elevato standard di innovazione, si aggiungono il timone a recupero energetico, i motori a media velocità, un propulsore diesel-elettrico diretto con pacco batteria e un sistema di pulizia dei gas di scarico.

Disponibile sulla REV anche il SeaQ Green Pilot di VARD, un complesso di gestione dell’energia marittima basato su dati e prestazioni operative: grazie alle misurazioni in tempo reale, modelli matematici e analisi della performance, gli operatori saranno informati al dettaglio su prestazioni e consumi di carburante, tanto da permettere all’equipaggio una massima riduzione dell’impronta di carbonio.

Lunga 182 metri, la nave ospita laboratori moderni, un auditorium, un hangar per mezzi a distanza (ROV), un veicolo autonomo subacqueo (AUV) e un ponte di carico multifunzionale. Capacità d’alloggio totale, 90 persone, per un massimo di 36 ospiti a bordo.

Tutte le operazioni – possibili fino a 3000 metri di profondità – tra cui la pesca a strascico, saranno eseguibili a standard elevatissimi, in maniera da rispondere alle esigenze di charter a privati, aziende e istituzioni. Kjell Inge Røkke, proprietario della Rossellinis Four-10 ha commentato: «Il primo grande peschereccio della mia fabbrica è stato costruito da VARD 30 anni fa, e da allora instaurato un ottimo rapporto con loro. Conosco bene VARD, ed è un piacere tornare indietro per costruire insieme a questa imbarcazione di ricerca. REV sarà una piattaforma per la raccolta di conoscenze. Vorrei accogliere i ricercatori, i gruppi ambientalisti e altre istituzioni a bordo, acquisire nuove competenze per sviluppare soluzioni innovative per affrontare sfide e opportunità connesse al mare».

Roy Reite, CEO e Direttore Esecutivo di VARD, conclude: «Siamo eccitati e onorati che la scelta per la costruzione di questa nave unica sia caduta su di noi. È un piacere lavorare ancora con Kjell Inge Røkke e con il suo team. L’esperienza di VARD nella progettazione e costruzione di navi altamente specializzate, deputate alla ricerca, alla sorveglianza e alle spedizioni, sarà importante in questo progetto. Questa nuova avventura rappresenta inoltre un’ottima opportunità per l’industria marittima norvegese, che coinvolgerà molti fornitori locali».

 

Autore