Francia, Macron: “Modernizzerò le Forze Armate”. Intanto per il 2018 il budget della Difesa è stato aumentato dell’1,8% del Pil. Si punta al 2% entro il 2025

Parigi. La Francia tornerà il servizio militare obbligatorio. Parola di Emmanuel Macron, Presidente della Repubblica. Fu l’allora capo dello Stato Jacques Chirac nel 1996 a sospenderlo.

Il Presidente Macron vuole potenziare il sistema della Difesa francese

Parlando davanti ad un gruppo di militari nella base navale di Tolone ma senza entrare nello specifico, Macron ha ribadito quanto detto in campagna elettorale. Sarà chiamato “servizio nazionale universale”. Avrà un suo bilancio ed interesserà vari Ministeri.

Il progetto originario prevedeva solo un mese di attività, coinvolgendo maschi e femmine.

I fondi non saranno quelli della Difesa ma, come detto, il programma ne avrà di suoi. Un bilancio quello della Difesa che per il  2018 è stato aumentato dell’1.8% rispetto al 2017, arrivando a quota 34.200 milioni di euro.

Macron vuole spendere di più per il settore e vorrebbe che la Difesa francese avesse, ogni anno fino al 2022, 1.700 milioni di euro per salire, sempre annualmente, a 3 milioni di euro dal 2023 fino al 2025. Quando, ha evidenziato Macron, si dovrà dedicare al settore il 2% del Pil.

Il Presidente francese ha poi aggiunto che intende modernizzare le Forze Armate, puntando sul sistema di dissuasione nucleare ed i Servizi di intelligence. Chiedendo anche il coinvolgimento degli altri Paesi dell’Unione europea.

Per Macron “l’Esercito francese è ancora una volta un punto importante” per il Paese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore