Il Generale Giuseppenicola Tota prende il Comando delle Forze Operative Terrestri di Supporto

di Francesca Cannataro

Verona. Una cerimonia partecipata ed emozionante quella che si è svolta a Verona per il cambio del Comando delle Forze Operative Terrestri di Supporto. In una cornice suggestiva e d’eccezione, il Palazzo della “Gran Guardia” di Verona, ha avuto infatti luogo la cerimonia di avvicendamento tra il Generale di Corpo d’Armata Amedeo Sperotto e il parigrado Giuseppenicola Tota. Numerose le autorità civili e militari presenti al cambio dell’importante Comando dell’Esercito Italiano alle cui dipendenze agiscono tutte le Unità e i Supporti con compiti operativi, tra cui Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina, il vice prefetto della città di Verona Angelo Sidoti, il sindaco di Verona Federico Sboarina oltre a tutti i Comandanti e i decani dei reparti dipendenti. A sottolineare l’importante attività svolta in questi anni dal Generale Sperotto è stato il sindaco di Verona «Oggi è una festa per tutti i veronesi e non solo per il COMFOTER di Supporto – ha detto Sboarina evidenziando l’impegno concreto del Generale Sperotto per la città – lodevole è stata la sua proposta circa l’attività congiunta di educazione civica nelle scuole e l’alzabandiera in piazza Bra».

Il Sindaco di Verona con il Capo di SME Generale di C.A. Farina e i Generali Tota e Sperotto

A fare eco al sindaco il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale Salvatore Farina che ha elogiato l’operato di Sperotto che ha «saputo guidare la complessa articolazione del COMFOTER di Supporto, sin dalla nascita, in maniera esemplare». «Oggi – ha ricordato  il Generale Farina – il Comando conta circa 800 uomini impiegati nelle missioni all’estero e altri 1200 in operazioni sul territorio nazionale tra cui oltre 50 per l’Operazione Strade Sicure nella città di Verona. Tra tutti questi va sottolineata l’opera dei reparti Genio, ancora al lavoro nelle zone terremotate, a testimonianza della costante e continua vicinanza della Forza Armata a tutti i cittadini: l’Esercito tra la gente, per la gente». Il Generale Farina ha poi rivolto il suo personale augurio di buon lavoro al neo Comandante, Generale Giuseppenicola Tota «sono sicuro – ha concluso il Generale Farina – che il Generale Tota farà un ottimo lavoro, con la certezza che potrà avvalersi del prezioso supporto di ottimi collaboratori».

Nel salutare tutto il personale alle proprie dipendenze, il Generale Sperotto ha ricordato come il merito dei successi del Comando sia frutto della professionalità, del lavoro quotidiano, dell’impegno, del sacrificio e della generosità messa in campo da ogni soldato. Ha poi invitato ogni militare a essere sempre fiero del percorso intrapreso ma umile e coraggioso nell’affrontare una vita di responsabilità e di servizio.

Discorso di saluto del Generale CA Sperotto

L’allocuzione del Gen. C.A. Giuseppenicola Tota

Il Comando delle Forze Operative Terrestri di Supporto provvede alla direzione, coordinamento e controllo dei Comandi e delle Unità di supporto tattico e logistico dell’Esercito Italiano, delle quali assicura l’approntamento, in un’ottica “dual use”, a premessa di un impiego operativo sia in territorio nazionale che all’estero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore