II Guerra Mondiale, domani al Museo di Rovereto un convegno sul conflitto nei Balcani

Rovereto (Trento). Le vicende dei soldati italiani durante la II Guerra mondiale saranno al centro dell’appuntamento in programma domani al Museo della Guerra di Rovereto (Trento).

Molto importante nelal II Guerra Mondiale anche il fronte balcanico

Lo storico Quinto Antonelli parlerà sul “Conflitto italo-slavo. Le testimonianze dei soldati trentini sul fronte dei Balcani”. Inizio ore 17.30.

Antonelli, già responsabile dell’Archivio della scrittura popolare della Fondazione Museo Storico del Trentino, autore di ricerche sull’esperienza dei soldati nella I e nella II Guerra mondiale, nonché sulla memoria della Grande Guerra e di molti altri studi, proporrà una riflessione sulle scritture autobiografiche e le narrazioni relative all’esperienza dei soldati trentini sul fronte dei Balcani nel corso del secondo conflitto mondiale.

I soldati impegnati nei Balcani scrissero e raccontarono molto meno rispetto a soldati e reduci dal fronte russo.

L’incontro con Antonelli rappresenta l’occasione per indagare un tema poco conosciuto ma estremamente interessante.

L’appuntamento è aperto al pubblico, si svolgerà nella sala conferenze del Museo in via Castelbarco 7 ed è valido come formazione per i docenti (in questo caso è necessaria l’iscrizione inviando un’email a didattica@museodellaguerra.it).

L’incontro si collega alla mostra fotografica visitabile al Museo fino al 10 novembre, dal titolo “Taccuino grigioverde 1940-42. Appunti, impressioni, documenti e fotografie di Sirio Galli dall’Albania e dalla Macedonia”.

Gli incontri si inseriscono da un lato tra le iniziative che il Museo dedica alla II Guerra mondiale e che al termine della mostra su Sirio Galli proseguiranno a novembre con un’altra esposizione dedicata al fronte greco con le immagini di Giuliano Zandonati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore