Kosovo, personale italiano del CIMIC dona computer, serbatoi per l’acqua potabile e per l’irrigazione

Peć-Peja. Negli ultimi giorni sono sono state fatte due importanti donazioni per i cittadini kosovari da parte dei militari del 5° Reggimento Alpini, attualmente impiegato all’interno dell’operazione KFOR.

Un momento della donazione di un serbatoio per l’acqua

Il personale del CIMIC italiano ha donato diversi serbatoi da 1500 litri che verranno adibite alla raccolta di acqua potabile e per l’irrigazione in favore della comunità RAE (Rom, ashkali ed egiziani) – una minoranza etnica composita presente in Kosovo – di Nepolje/Nepole, che vive una condizione di particolare difficoltà per quanto concerne la disponibilità di acqua corrente, disagio accentuato dalla calura estiva.

Sono stati anche donati alcuni computer ed un proiettore per i Vigili del Fuoco di Djakovica/Gjakova, mi modo da poter attrezzare un’aula didattica che verrà utilizzata per l’addestramento e l’aggiornamento del personale del Corpo.

I computer per i Vigili del Fuoco

Attività come queste ricadono pienamente nel mandato del CIMIC (Civilian Military Cooperation) tanto quelle mirate ad un miglioramento dell’efficienza e dell’efficacia delle istituzioni locali, quanto quelle di immediato supporto alla popolazione per il ripristino dei fabbisogni primari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore