La Difesa al Salone del Libro: ricca di eventi la terza giornata

Torino. Si è conclusa la terza giornata del 31° Salone internazionale del Libro di Torino, ricca di presentazioni e conferenze che hanno catturato l’attenzione dei numerosi visitatori interessati a conoscere il lavoro e l’impegno della Difesa al servizio del Paese.

In apertura, moderata dallo storico Gianni Oliva, si è tenuta la presentazione del libro “La Grande Guerra segreta sul fronte italiano (1915-1918) – La Communication Intellingence per il servizio Informazioni”. Un excursus, del Generale Ispettore Capo Di Martino e degli autori, sulla storia del Servizio Informazioni dell’Esercito italiano durante la Grande Guerra.

A seguire, gli autori di “Non chiamatelo fiume. Dal Grappa al Piave, storia di un monumento d’Italia” hanno illustrato il volume grafico che, sotto forma di fumetto articolato in una immagine panoramica di circa 7 metri, racconta le principali battaglie che si sono succedute sul fronte italiano a partire dalla ritirata di Caporetto.
Sempre nell’ambito di questo importante filone storico, la Rivista Aeronautica dell’Arma azzurra ha presentato “Francesco Baracca”, una biografia di Paolo Varriale che ha voluto ricordare questa figura leggendaria nell’anno in cui ricorre sia il centenario della morte del maggiore Baracca che il 130º anniversario della nascita l’Aeronautica Militare.

La presentazione del libro “Non chiamatelo fiume. Dal Grappa al Piave, storia di un monumento d’Italia”.

A chiudere la giornata sono stati il Generale di Brigata Antonio Pennino e il Colonnello Franco Merlino dell’Esercito che hanno presentato, nel corso di una conferenza, il moderno approccio agli scenari di crisi della Forza Armata attraverso due strumenti fondamentali quali il Centro per la Security Force Assistance (SFA) di Roma e il Centro Studi Post Conflict Operations (CSPCO) di Torino.

Per domani sono in programma le presentazioni dei volumi “Cefalonia”, in cui il Procuratore militare di Roma De Paolis e la Dott.ssa Insolvibile hanno raccolto la documentazione utilizzata per l’indagine e il processo del più grande massacro di soldati italiani del secondo conflitto mondiale, e “Palazzo Marina. Il simbolo della Vittoria sul Mare”, opera incentrata sulla descrizione dello storico edificio della Marina. A concludere la giornata sarà la conferenza sulle capacità operative dell’Arma dei Carabinieri.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore