Lavoro neo, interventi dei Carabinieri e del personale dell’Azienda sanitaria provinciale nel Vibonese

Vibo Valentia. I Carabinieri della Stazione di Maierato (Vibo Valentia) insieme al personale dell’Azienda sanitaria provinciale (ASP) – Dipartimento Prevenzione di Vibo Valentia, hanno eseguito controlli per la tutela ambientale presso i locali di una ditta di raccolta differenziata operante nel capoluogo.

Nel corso dell’attività sono state riscontrate precarie condizioni igienico sanitarie alla struttura e l’assenza dei requisiti previsti in materia di sicurezza sul lavoro.

Il controllo dei Carabinieri

In particolare, sono state riscontrate gravi carenze strutturali agli ambienti destinati ai dipendenti privi di riscaldamenti e con i servizi igienici in disuso poiché senza i requisiti normativi in materia di privacy e salute del personale. Sono state, inoltre, rilevate violazioni normative sulla sicurezza ambito sistemi antincendio.

La titolare dell’azienda è stata deferita alla locale Procura della Repubblica e sanzionata per 10 mila euro a seguito delle violazioni riscontrate, con la prescrizione di interrompere ogni attività lavorativa in attesa dell’adeguamento della struttura.

Sempre nei giorni scorsi, i Carabinieri della Stazione di Pizzo (Vibo Valentia) unitamente a personale del Nucleo Ispettorato del Lavoro Carabinieri Vibo Valentia ed a personale dell’ASP – Dipartimento Prevenzione Unità Operativa di Medicina del Lavoro di Vibo Valentia, hanno controllato un cantiere edile, dove hanno riscontrato la presenza di 2 operai che lavoravano in modo irregolare o in nero.

 

I Carabinieri ed il personale dell’ASP controllano un cantiere edile

Il datore di lavoro è stato deferito alla Procura della Repubblica di Vibo Valentia e sanzionato per oltre 20 mila euro per le violazioni riscontrate ed è stato adottato il provvedimento di sospensione dell’attività.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Autore