Lettonia: addestramento per i militari italiani del 1° Reggimento Bersaglieri di Cosenza, inquadrati nel Multinational Battle Group Latvia

Riga. Attività addestrative per una Compagnia di Fanteria pesante del contingente italiano impegnato in missione in Lettonia.

Un momento delle attività addestrative in Lettonia

L’addestramento, in bianco e a fuoco, è servito a migliorare le capacità operative e come premessa di un successivo addestramento congiunto con altri Paesi dell’Alleanza Atlantica.

 

Attività a fuoco nel corso dell’addestramento in Lituania

I militari dell’Esercito appartenenti al 1° Reggimento Bersaglieri di Cosenza, in Patria al comando del Colonnello Francesco D’Arrigo, hanno impiegato i veicoli da combattimento VCC 80 DARDO e i carri armati C1 Ariete per condurre compiti tattici elementari.

Un’attività che ha rappresentato un momento importante per l’addestramento degli equipaggi, con l’obbiettivo di aumentare il livello di amalgama e migliorare la capacità di cooperare con gli altri Paesi del Multinational Battle Group Latvia (MN BG LATVIA) che hanno in dotazione veicoli da combattimento della stessa tipologia.

Il contingente italiano, inquadrato nel MN BG LATVIA a guida canadese, si addestra al fine di perseguire gli obiettivi prefissati dall’enanched Forward Presence (’eFP) quali la capacità di integrazione e di cooperazione tra i Paesi Alleati.

L’eFP è una chiara dimostrazione, da un lato, della solidarietà e coesione tra Paesi membri e, dall’altro, della determinazione della NATO nella sua missione primaria di difesa dell’integrità territoriale euro-atlantica contro ogni possibile aggressione e minaccia esterna.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore