Libia, Fathi Pasha nella sede di Leonardo a Milano per attivare contratti firmati prima del 2011

Di Giusy Criscuolo

Milano. La Francia riconquista terreno e con aiuti a latere supportati da raid aerei di pulizia terroristica richiesti ad hoc, su Mali , Chad e confine libico, cerca di recuperare i rapporti con la Libia e in particolar modo con il Feldmaresciallo Khalifa Haftar, che negli ultimi periodi sta collezionando numerosi consensi popolari e non.

Anche l’Italia, con le sue eccellenze a livello mondiale, non è da meno. Noi giochiamo con arte, mettendo in campo le nostre professionalità. Come appreso dai media libici e in particolar modo su Alwasat Libya, nella giornata di ieri, il ministro del Governo di riconciliazione Fathi Pasha, si è recato a Milano per incontrare i vertici aziendali del Gruppo Leonardo, eccellenza tutta italiana, anche nella costruzione e fornitura aerospaziale.

Dopo un tour che ha visto la delegazione del ministro Fathi Pasha approdare negli Stati Uniti, Marocco e Niger è la volta dell’Italia. Target: la sede milanese di Leonardo. Qui è stata prevista l’attivazione di contratti stipulati, prima del 2011, e dove si è discusso sulla possibilità di formazione di elementi della Direzione generale della Polizia e dell’Aviazione.

Incontro della delegazione libica con i vertici di Leonardo (CREDIT by Alwasat)

Il ministro dell’Interno del Governo della riconciliazione nazionale, ha discusso con i funzionari del Gruppo italiano, cercando di trovare un accordo per la gestione generale della manutenzione degli aeromobili appartenenti all’Aeronautica libica.

Ma gli argomenti hanno abbracciato più ambiti: dalla formazione della Polizia e ad altri per la sicurezza del Ministero degli Interni. Tutto, con il fine di migliorare quell’aspetto tecnico nella lotta all’immigrazione clandestina, al contrabbando, al controllo delle frontiere e alla criminalità organizzata.

A presenziare per la Libia, il ministro Fathi Pasha, accompagnato dall’ambasciatore libico in Italia, Omar Abdelsalam al Tarhouni, dal direttore della Libyan Foreign Investment Company, Rafaka e dalla sua delegazione.

Un momento della riunione tra la delegazione libica ed i rappresentanti di Leonardo (CREDIT by Alwasat)

L’Ufficio Informazioni Bdakhlah Accord ed il Ministero dell’Interno del Governo nazionale di riconciliazione, ieri sera al termine della riunione, hanno dichiarato: “Durante la visita sono stati toccati molti argomenti utili al lavoro del Ministero dell’Interno. Nel corso dell’incontro abbiamo anche discusso della ripresa di alcuni precedenti contratti con l’azienda, che erano rimasti congelati e che abbracciano la sicurezza e le Forze di Polizia”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

FOTO DI COPERTINA CREDIT by Alwasat

Autore