Olimpiadi, è dell’Esercito la prima medaglia italiana

 

PyeongChang. E’ arrivata la prima medaglia italiana alle Olimpiadi invernali di PyeongChang ed è una medaglia con le stellette: il bronzo vinto nel biathlon, infatti, è opera del Caporal Maggiore Scelto Dominik Windisch dell’Esercito.

Oltre ad essere la prima medaglia italiana il bronzo di Windisch rappresenta anche la prima medaglia olimpica individuale di carriera dell’atleta, che è arrivato terzo nella 10 chilometri sprint maschile.
A 20 anni esatti dalla medaglia d’argento conquistata a Nagano 1998 da Pier Alberto Carrara, questa volta la storia la fa l’atleta tesserato per il Centro Sportivo Esercito della sezione sport invernali di Anterselva. Grazie ad una performance quasi perfetta, Windisch si mette al collo la prima medaglia italiana, nonché la seconda in carriera e secondo bronzo dopo quello di quattro anni fa a Sochi (RUS) nella staffetta mista. L’altoatesino, nato a Brunico nel novembre 1989, conquistala medaglia nella disciplina in cui a Sochi aveva chiuso all’11° posto.

Il Caporal Maggiore Scelto Dominik Windisch durante la gara

L’azzurro ha festeggiato il suo terzo poso al quale sembrava non credere: “E’ sicuro? Non ci credo, pensavo di avere perso l’occasione della mia vita e invece…”, “Quando ho sbagliato l’ultimo tiro ho pensato: Non è possibile… l’avevo visto bene. Non mi ricordo nemmeno se mi è scappato, ero convinto di prenderlo” – ha raccontato nella prima intervista televisiva dopo la gara.
Per il biathlon italiano si tratta in assoluto della 5° medaglia della storia di questa disciplina.

Autore