Sanzioni USA-Iran. Marsiglia (FederPetroli Italia): “Segnale evidente per dirottare approvvigionamenti di greggio verso altri Paesi”

Padova. “Il Medio Oriente è sotto attacco da più fronti che ancora non lasciano una chiave di lettura precisa su quali Paesi sono coinvolti in queste velate manovre”. Lo ha detto il presidente della FederPetroli Italia, Michele Marsiglia intervenendo sulla situazione iraniana.

Michele Marsiglia

“Le sanzioni Usa sull’Iran – ha aggiunto Marsiglia – sono un segnale evidente per dirottare approvvigionamenti di greggio verso altri Paesi. E’ una manovra commerciale che scavalca le regole di libera concorrenza dei mercati e mira a stravolgere le politiche commerciali del Medio Oriente”.

Gli USA puntano a petrolio dell’Iran dopo la Libia

Per il presidente di FederPetroli Italia, dopo la Libia si punta sull’Iran. E Gli Stati Uniti hanno sanzionato quei gli Stati “per loro più strategici e li obbligano ad acquistare greggio e materie prime da altri. Analoga situazione qualche tempo fa fatta anche nei confronti dell’Unione Europea”.

“Il petrolio iraniano è un greggio tra i migliori al mondo per la qualità che offre nei processi di raffinazione per benzine e gasoli”, ha concluso Marsiglia.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore