Sicurezza cibernetica, il sottosegretario Tofalo a Washington per il workshop “Cybersecurity, challenges and opportunities for Italy and the USA”

Washington. “Il tema della sicurezza cibernetica è di interesse nazionale. Non ci sono Paesi che possono sentirsi al sicuro dagli attacchi cibernetici. È compito dello Stato affrontare le sfide del futuro e cogliere le opportunità del quinto dominio”. Lo ha detto il sottosegretario
alla Difesa, Angelo Tofalo, in viaggio per Washington dove, giovedì, interverrà all’apertura dei lavori del workshop “Cybersecurity, challenges and opportunities for Italy and the USA”. Si tratta, ha aggiunto Tofalo, “un altro importante momento di dialogo sulla Cyber con i nostri alleati”.

Il sottosegretario alla Difesa, Angelo Tofalo

A gennaio scorso, infatti, Tofalo ha incontrato il sottosegretario alla Difesa degli Stati Uniti, Ellen Lord, per discutere importanti tematiche di natura industriale e di cooperazione nel settore della Difesa e della Cyber.

E poi, con il Generale Edwin Wilson, responsabile del settore Cyber Defense USA, ha avuto l’occasione di approfondire la normativa, statunitense e italiana, che disciplina lo specifico settore e di parlare di formazione, reclutamento e future linee guida per la cyber a livello globale.

Tofalo visiterà, poi, il quartier generale di Google nella Silicon Valley e incontrerà anche diverse start-up italiane “per rafforzare il dialogo tra il Governo e le nostre migliori aziende che operano oltreoceano – ha evidenziato il sottosegretario -. Rilanciare le nostre start-up è priorità del Governo. E’ stato costituito un fondo di 1 miliardo di euro, somma raddoppiabile grazie agli sgravi fiscali, per stimolare i venture capital italiani ed attrarre quelli stranieri”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore