Stati Uniti, Donald Trump con una lettera licenzia il capo dell’FBI, James Comey

Washington. Licenziamento per il capo della Polizia federale Usa (FBI). Il presidente, Donald Trump ha rimosso James Comey. La Casa Bianca ha sottolineato che il licenziamento voluto da Trump si è basato sulle raccomandazioni ”del vice ministro della Giustizia, Rod Rosenstein e del ministro della Giustizia Jeff Sessions”.

Questa le lettera del Presidente: President Trump Fires James Comey Documents

‘L’Fbi – ha dichiarato il presidente americano – è  una delle istituzioni più rispettate ed oggi ‘si apre una nuova era per il gioiello della corona” del sistema giudiziario.

Il Presidente Usa, Trump ha licenziato con una lettera il direttore del’FBI, James Comey

Ora inizierà la ricerca di un nuovo direttore. “Anche se ho apprezzato il fatto che mi abbia informato in tre diverse occasioni che non sono sotto indagine – ha scritto in una lettera indirizzata a Comey – sono arrivato alla conclusione che lei non è efficacemente in grado di guidare l’FBI’.

James Comey è il secondo direttore dell’FBI nella storia americana a essere licenziato. L’ultimo è del 1990, quando alla Casa Bianca c’era Bill Clinton e alla guida della Polizia federale William S. Sessions, nominato da Ronald Reagan. Dopo il 1972, con la fine dei 48 anni di carica di J. Edgar Hoover, il direttore dell’FBI è nominato dal presidente americano per un incarico della durata di 10 anni, previa conferma da parte del Senato.

Ora il vice direttore Andrew McCabe sarà il direttore ad interim, come ha scritto in un messaggio il segretario della Giustizia, Jeff Sessions al personale.

 

Il segretario alla Giustizia, Jeff Sessions

Il licenziamento ruoterebbe intorno alle indagini sull’utilizzo dell’ex candidata democratica Hillary Clinton del server di posta elettronica privata. E di come l’FBI avrebbe condotto le indagini. E del fatto che Comey nel corso di una conferenza stampa spiegò la sue versione dei fatti.

Sotto la direzione di Comey la Polizia federale stava indagando sui legami tra la Russia ed i membri della campagna elettorale di Trump.

La scelta di cacciarlo è politica o legale? La Cnn ha interpellato il suo analista giuridico, Jeffrey Toobin che ha sostenuto come il licenziamento sia stato “un grottesco abuso di potere da parte del Presidente degli Stati Uniti. Queste cose non succedono nelle democrazie”.

Lo stesso Toobin ha paragonato la cacciata di Comey e quella del giudice Archibald Cox che fu mandato via dall’allora Presidente Richard Nixon quando indagava sul caso Watergate.

Il periodo alla guida della FBI da parte di Comey doveva durare fino al 2023.

 

Autore