Yemen, l’epidemia di colera sta mettendo in ginocchio il Paese. L’allarme della Croce Rossa Internazionale

Sanaa. E’ scoppiata una grande epidemia di colera nello Yemen. Tanto da fare dichiarare nella capitale lo stato di emergenza. Dal 27 aprile ad oggi sono morte 115 persone, in un Paese già devastato da due anni di bombardamenti aerei della coalizione araba guidata dall’Arabia saudita.

L’epidemia di colera sta mettendo in ginocchio lo Yemen

Il ministro della Sanità huti che sono al governo yemenita, Mohamed Salem bin Hafiz, ha detto che quello che sta succedendo nel Paese supera le capacità “di qualsiasi sistema sanitario che si trova in buone condizioni. Come facciamo noi a fare fronte a questa epidemia se già viviamo in condizioni molto complicate”.

Il sistema sanitario è a terra. Casi di sono registrati, oltre che a Sanaa anche a Hodeida, Taiz, Aden e nella provincia de Amanat al Semah.

L’epidemia si starebbe espandendo in tutti i quartieri della capitale yemenita e in altre 13 province. Il Ministero della Sanità e della Popolazione ha comunicato che finora sono stati contagiate 2567 persone.

Diversi i dati del Comitato internazionale della Croce Rossa ha precisato, ieri, che dal 27 aprile ad oggi si sono registrati circa 8.595 casi sospetti che potrebbero essere mortali se non saranno curati in tempo.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha avvertito che 76 milioni di yemeniti abitano in zone ad alto rischio di trasmissione.

Autore