4 Novembre, celebrati in Italia il Giorno dell’Unità Nazionale e la Giornata delle Forze Armate

Roma. Novantanove anni fa fu firmato l’Armistizio di Villa Giusti, a Padova che pose fine alla I Guerra Mondiale. E questa mattina, a Roma, all’Altare della Patria, alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella e del ministro della Difesa, Roberta Pinotti, si sono tenute le celebrazioni del “Giorno dell’Unità Nazionale” e della “Giornata delle Forze Armate”.

Le cariche dello Stato all’Altare della Patria

Alla cerimonia all’Altare della Patria oltre al capo dello Stato e della titolare della Difesa c’erano tantissimi cittadini ed anche circa 3 mila militari di tutte le Forze armate e della Guardia di Finanza con Banda interforze, con le rispettive Bandiere di Guerra e d”Arma. Erano presenti anche reparti a cavallo ed un’ampia  rappresentanza di allievi delle varie Accademie e delle Scuole militari in cima alla Scalea dell’Altare della Patria.

Il Presidente Mattarella, accompagnato dal presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, dal ministro Pinotti, dalle più alte cariche dello Stato e dal capo di Stato Maggiore della Difesa Generale Claudio Graziano, ha deposto una corona d’alloro al Sacello del Milite Ignoto.

L’omaggio all’alitare della Patria

Un momento solenne che è stato sottolineato dal tradizionale passaggio delle Frecce Tricolori che hanno colorato di verde, bianco e rosso i cieli di Roma. Un’ulteriore novità è stato il sorvolo di Piazza Venezia di cinque elicotteri con colori d’Istituto (uno per ciascuna Forza Armata e della Guardia di Finanza).

Il sorvolo degli elicotteri

Il Tricolore è stato esposto su tutti i Palazzi del Dicastero della Difesa, delle Forze armate e dei Comandi Generali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, nonché degli Enti e delle Società già interessate per la celebrazione del 2 giugno, Festa della Repubblica.

il Tricolore issato al Palazzo della Difesa

Su Palazzo Venezia sono stati esposti il Tricolore e gli stemmi araldici delle Forze armate, della Guardia di Finanza. Due vessilli Tricolore sono stati esposti anche sul palazzo delle Assicurazioni Generali, sempre a Piazza Venezia.

Nel corso della cerimonia in questa celeberrima piazza, il Presidente Mattarella ha conferito l’Ordine Militare D’Italia (OMI) alle bandiere del 6° Reggimento Bersaglieri  e del 7° Reggimento Aviazione dell’Esercito “Vega” per il contributo complessivo fornito da queste due prestigiose unità in anni di operazioni all’estero.

Al termine della cerimonia all’Altare della Patria, il ministro Pinotti si è recata al Comando Operativo Interforze dove ha salutato in videoconferenza  i militari impegnati nei Teatri Operativi esteri.

Nel resto del Paese il 4 novembre è stato celebrato con numerose iniziative: dalla deposizione di una corona al Sacrario di Redipuglia ed al Sacrario dei Caduti d’Oltremare di Bari da parte dei presidenti di Senato e Camera in rappresentanza del Presidente della Repubblica, all’esibizione di Bande e Fanfare di Esercito, Marina, Aeronautica, Carabinieri e della Guardia di Finanza.

In 28 città italiane si sono poi svolte cerimonie militari ed iniziative quali “Caserme Aperte” e “Caserme in Piazza” con il coinvolgimento delle amministrazioni comunali.

Coinvolte anche le scuole. Le rappresentative militari hanno consegnato agli istituti scolastici, la Bandiera nazionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore