Accademia Aeronautica: un team di 8 allievi partecipa alla Cyber Challenge organizzata dal Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica (CINI)

POZZUOLI (NAPOLI). Un gruppo di 8 frequentatori dell’Accademia Aeronautica di Pozzuoli (Napoli) si è distinto, a Torino, per la partecipazione alla settima edizione della Cyber Challenge organizzata dal Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica (CINI) presso il Campus ONU ITCILO (Centro Internazionale di Formazione dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro) nei giorni scorsi.

 

Il team dell’ìAccademia Aeronautica al lavoro

Quella del 2023 è stata la terza edizione consecutiva a cui i frequentatori dell’Istituto hanno partecipato, con il supporto della CyberHackademy dell’Università Federico II di Napoli.

Il CINI è un’organizzazione che promuove la ricerca e l’innovazione nel campo dell’informatica, sostenendo lo sviluppo delle competenze digitali nel Paese.

La Cyber Challenge, principale iniziativa italiana per la sicurezza informatica, coinvolge annualmente oltre quaranta squadre di studenti provenienti da diversi Atenei, mettendo alla prova le loro abilità nella risoluzione di problemi di sicurezza informatica.

I riconoscimenti dopo le gare

L’Accademia Aeronautica di Pozzuoli, seguendo le linee di indirizzo del dominio cibernetico, riconosciuto a livello operativo anche dalla NATO, ha già da qualche anno inserito nell’iter formativo dei frequentatori dei Corsi Regolari diverse materie funzionali allo sviluppo delle competenze informatiche.

L’attestato per l’Accademia Aeronautica di Pozzuoli

Inoltre, attraverso la creazione di apposite Unità Addestrative (negli ambiti dronico, spaziale, cyber e medicina d’urgenza) ha cercato di stimolare la partecipazione ad attività extra-curricolari, quali ad esempio la Cyber Challenge o visite/On Job Training presso Enti di interesse, mediante le quali ciascun allievo, indipendentemente dalla Sezione di appartenenza, può approfondire tematiche di interesse personale e per la Forza Armata, con un approccio il più possibile pratico-applicativo.

Così come lo scorso anno, il Team dell’Accademia ha ottenuto ottimi risultati, dimostrando quindi la qualità dei processi di selezione e formazione iniziale che la Forza Armata ha attivi per designare la classe dirigente del futuro.

Naturalmente l’auspicio è quello di rendere sempre più strutturale questo percorso formativo, considerati anche gli scenari geo-politici moderni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore