Aeronautica Militare, il Colonnello Urbano Floreani nuovo comandante del 4° Stormo di Grosseto

Grosseto. Cambio di comando, ieri a Grosseto,  al 4° Stormo tra il Colonnello Marco Lant ed il parigrado Urbano Floreani.

Un momento della cerimonia

L’evento è stato presieduto dal comandante delle Forze da Combattimento e della 1ª Regione Aerea, Generale di Divisione Aerea Silvano Frigerio. Erano presenti le più alte autorità militari, civili e religiose cittadine.

La cerimonia si è svolta dinanzi alla Bandiera di Guerra del 4° Stormo, decorata di una Medaglia d’Oro e di una d’Argento al Valor Militare ed ai Gonfaloni della Provincia e della Città di Grosseto, nonché ai Labari delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma.

Grande emozione nelle parole del Colonnello Lant, che, durante il proprio discorso di commiato, nel ripercorrere i suoi due anni di comando ha ricordato il merito degli uomini e delle donne del 4° Stormo, con un’esortazione finale: “Donne e uomini del Quarto, continuate ad assolvere con lealtà e con dignità i compiti assegnati, a portare avanti le vostre idee e a fare tutto ciò che serve per superare tutte le sfide, piccole e grandi. Avete raggiunto grandi risultati. Lo avete fatto nel miglior modo possibile, fra mille difficoltà. Lo avete fatto bene e, soprattutto, lo avete fatto insieme”.

Il comandante uscente che andrà a ricoprire l’incarico di Capo del 5° Ufficio del 3° Reparto dello Stato Maggiore Aeronautica, ha infine augurato i migliori auspici per il prestigioso e delicato incarico al collega ed amico Colonnello Urbano Floreani.

Nel suo discorso di insediamento, il Colonnello Floreani ha ringraziato il Generale Frigerio per la fiducia accordata nel conferirgli l’incarico di comandare uno dei Reparti più antichi e prestigiosi dell’Aeronautica Militare. Ha poi ringraziato il comandante uscente per l’ottimo stato di salute in cui lascia lo Stormo e anch’egli ha poi rivolto il suo pensiero al personale: “A voi, Uomini e Donne del 4° Stormo, ho sempre guardato con gratitudine ed ammirazione. Mi avete accompagnato nei primi passi del mio cammino operativo, non mi è mancato allora l’esempio e farò di tutto per non deludervi”. Queste le parole con le quali ha concluso il suo discorso sottolineando che solo lavorando insieme si potrà raggiungere l’obiettivo ed onorare il giuramento solenne prestato.

I Colonnelli Lant e Floreani con al centro il Generale di Divisione Aerea, Silvano Frigerio

A conclusione della cerimonia ha preso la parola il Generale Frigerio, che, dopo aver ringraziato il Colonnello Lant per aver condotto il Reparto in maniera encomiabile, “in piena armonia con il territorio, le istituzioni ed i cittadini, ai quali per primi dobbiamo il nostro quotidiano Servizio”, ed augurato al Colonnello Floreani di conseguire gli obiettivi previsti, ha rivolto altresì un pensiero di gratitudine al personale del 4° Stormo che in Patria e all’estero assolve “gli onerosi compiti assegnati, agendo sempre con slancio, generosità e grande professionalità, portando avanti la tradizione di eccellenza del Cavallino Rampante”.

​Il compito istituzionale del 4° Stormo è quello di “assicurare la difesa aerea dell’area di interesse nazionale, concorrendo al controllo, sin dal tempo di pace, dello spazio aereo relativo ed effettuare operazioni di difesa aerea nelle aree assegnate, nel quadro di partecipazione a operazioni internazionali e gestione della crisi”.

Nello specifico, il Reparto è impegnato nel servizio di allarme, 365 giorni all’anno, 24 ore al giorno, attraverso l’impiego del velivolo Eurofighter.

Inoltre, il 4° Stormo si occupa di assicurare la conversione operativa dei piloti della Forza Armata da impiegare nella linea EF2000.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore