Aeronautica Militare: trasporti sanitari d’urgenza. Due missioni portate a termine dalla Forza Armata ieri sera

ROMA. Ieri, nella tarda serata, sono stati effettuati due trasporti sanitari urgenti dagli equipaggi dell’Aeronautica Militare in favore di cittadini in imminente pericolo di vita. Un uomo sessantacinquenne – trasferito con un elicottero HH139B dall’isola di Ponza (Latina) all’aeroporto militare di Pratica di Mare (Roma) – e un ragazzo di tredici anni  – trasportato da Alghero a Genova con un velivolo C130J della 46ªBrigata Aerea.

Trasporti sanitari d’urgenza dell’Aeronautica Militare

I trasporti sono stati richiesti rispettivamente dalla Prefettura di Latina al Rescue Coordination Center del Comando Operazioni Aerospaziali dell’Aeronautica Militare di stanza a Poggio Renatico (Ferrara) e dalla Prefettura di Sassari alla sala situazioni di Vertice del Comando della Squadra Aerea dell’Aeronautica Militare di stanza a Roma. La gestione ed il coordinamento delle missioni sono stati condotti dalla Sala operativa del National Air and  Space Operations Center del Comando delle Operazioni Aerospaziali dell’Aeronautica Militare con sede a Poggio Renatico.

Un momento dell’operazione

Per il primo trasporto è stato attivato un elicottero  HH-139B dell’85° Centro C.S.A.R. del 15° Stormo dell’Aeronautica Militare. L’elicottero è decollato dall’aeroporto militare di Pratica di Mare verso Ponza, dove ha imbarcato il paziente sessantacinquenne colpito da crisi cardiaca. Intorno alle 21.30, l’elicottero militare ha poi fatto ritorno a Pratica di Mare, dove il paziente è stato trasferito in ambulanza all’Ospedale Santa Maria Goretti di Latina.

L’Aeronautica Militare durante l’operazione

Per il secondo trasporto, un velivolo C130J della 46^ Brigata Aerea di Pisa è decollato dall’aeroporto di Pisa verso l’aeroporto militare di Alghero, sede del distaccamento dell’Aeronautica Militare, per imbarcare una ambulanza con a bordo un ragazzo di 13 anni in imminente pericolo di vita ed una equipe medica dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Sassari. Il velivolo è atterrato all’aeroporto di Genova intorno alla mezzanotte; l’ambulanza una volta sbarcata dall’aereo si è diretta immediatamente verso l’Ospedale pediatrico “G. Gaslini” per il ricovero immediato del paziente.

Al termine delle missioni i due aeromobili militari hanno fatto poi rientro alle rispettive basi dove hanno ripreso il servizio di prontezza operativa.

Un velivolo C130J e un elicottero HH139B dell’Aeronautica Militare sono stati impiegati per salvare due cittadini in pericolo di vita

​Attraverso i suoi Reparti di Volo, l’Aeronautica Militare mette a disposizione mezzi ed equipaggi pronti a decollare in qualunque momento e in grado di operare anche in condizioni meteorologiche complesse per assicurare il trasporto urgente non solo di persone in imminente pericolo di vita, ma anche di organi ed equipe mediche per trapianti.

Sono centinaia ogni anno le ore di volo effettuate per questo genere di interventi dagli aerei del 31° Stormo di Ciampino, del 14° Stormo di Pratica di Mare, della 46ª Brigata Aerea di Pisa e dagli elicotteri del 15°Stormo di Cervia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore