Carabinieri: a Livorno un 36 enne considerato un ladro seriale. Compiuti 21 reati in pochi mesi

LIVORNO. La Procura della Repubblica di Livorno ha  disposto che i Carabinieri del Comando provinciale eseguissero un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un 36 enne, pluripregiudicato di Rosignano Marittimo (Livorno) gravemente indiziato, a vario titolo, di 21 reati tra furto aggravato, ricettazione ed uso fraudolento di carte di credito, commessi tra luglio 2022 e febbraio di quest’anno.

I Carabinieri di Cecina arrestano un ladro seriale

Le indagini dei militari della Compagnia di Cecina (Livorno) hanno riguardato furti pluriaggravati in danno di diversi esercizi pubblici, abitazioni ed autovetture in sosta.

In particolare l’arrestato è accusato di essersi appropriato di un’autovettura poi utilizzata, nella stessa notte, per compiere tre “spaccate” ai danni di altrettanti esercizi commerciali.

Tali episodi avevano avuto anche una considerevole eco mediatica.

L’attività investigativa dei Carabinieri di Cecina ha consentito di raccogliere consistenti e concordanti elementi di responsabilità a carico dell’uomo che hanno portato il sostituto Procuratore titolare del fascicolo a richiedere l’emissione di un provvedimento restrittivo, concesso dal Giudice per le indagini preliminari ed eseguito dai militari dell’Arma di Cecina.

Espletate le formalità di rito, l’arrestato è stato associato alla casa circondariale “Le Sughere” a disposizione dell’Autorità Giudiziaria livornese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Autore