Carabinieri: all’aeroporto di Roma-Fiumicino arrestato un 20enne nigeriano. Trasportava 112 ovuli di eroina

Fiumicino (Roma). I Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia Aeroporti di Roma hanno arrestato un cittadino nigeriano di 20 anni, incensurato, con l’accusa di traffico internazionale di sostanze stupefacenti.

La droga sequestrata dai Carabinieri all’aeroporto di Roma Fiumicino

Il giovane è atterrato all’aeroporto “Leonardo Da Vinci” di Fiumicin0 (Roma)  con un volo della compagnia aerea “Ethiopian” proveniente da Lagos/Addis Abeba.

Ed è stato visto dai militari impiegati in un servizio di prevenzione mentre si aggirava nel Terminal 3 in evidente stato di agitazione.

I Carabinieri lo hanno avvicinato per capire cosa avesse generato quello stato d’animo e dopo i primi accertamenti hanno deciso di accompagnarlo all’ospedale “G.B. Grassi” di Ostia per sottoporlo ad esami più approfonditi.

Gli esami radiografici hanno evidenziato che il giovane aveva nello stomaco ben 112 ovuli contenenti eroina per un peso totale di 1,250 chili.

il 20enne è stato così arrestato e, dopo le dimissioni dalla struttura ospedaliera, è stato portato
nel carcere di Rebibbia, dove rimane a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore