Carabinieri: consegna del veicolo Alfa Romeo Tonale Hybrid ai militari dell’Arma

ROMA. Nella mattinata di ieri, all’interno della caserma intitolata alla Medaglia d’Argento al Valor Militare, Generale Azolino Hazon, sede del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, è stata presentata la nuova Alfa Romeo Tonale Hybrid che è entrata ufficialmente nel parco veicoli dell’Arma.

L’evento si è svolto alla presenza del Comandante Generale Gen. C.A. Teo Luzi, del CEO Alfa Romeo, Jean Philippe Imparato, del Country Manager  di Stellantis in Italia, Santo Ficili, nonché dei vertici dello Stato Maggiore del Comando Generale dei Carabinieri.

Consegnato il veicolo Alfa Romeo Tonale Hybrid all’Arma dei Carabinieri

Il mezzo verrà destinato ai Nuclei Radiomobile di tutta Italia ed affiancherà l’Alfa Romeo Giulia AT8 200cv per rendere ancora più efficiente l’attività di pronto intervento dei Carabinieri.

La tradizionale velocità e tempestività di intervento di queste vetture ha fatto sì che negli anni guadagnassero il popolare soprannome di “Gazzelle”. I simboli di questi Reparti, infatti, sono proprio il fulmine e la gazzella che salta.

Per la prima volta tra i veicoli dei Nuclei Radiomobile viene introdotta un’autovettura del segmento C-SUV.

Tale diversificazione consente una maggiore versatilità nello svolgimento del servizio, nonché un incremento sensibile del livello di comfort garantito al personale operante, utile soprattutto per i turni prolungati.

Il veicolo Alfa Romeo Tonale Hybrid

Il modello di Alfa Romeo Tonale, presentato ieri, è equipaggiato con il motore ibrido (benzina/elettrico) 1.5 da 163 cavalli con cambio automatico TCT a 7 rapporti.

La vettura realizzata nella tradizionale livrea radiomobile (blu e rossa con tetto bianco), è dotata di una blindatura parziale per la protezione dei militari, di una monocellula per il trasporto in sicurezza delle persone fermate, nonché di una sirena elettronica bitonale e lampeggianti blu con luci a led.

Gli allestimenti interni sono stati ripensati e modificati per consentire il massimo confort per i militari e l’alloggiamento dell’equipaggiamento specifico (giubbotti antiproiettile, torce ad alta visibilità, armi lunghe ecc).

La scelta di adottare veicoli ibridi di ultima generazione costituisce un ulteriore tassello dell’impegno dell’Arma nella tutela dell’ambiente, ambito nel quale è in prima linea per essere la più grande forza di Polizia Ambientale in Europa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore