Carabinieri: cultura della legalità e della sicurezza, un accordo tra RAI RADIO e Arma

Roma. E’ stato firmato oggi, in Viale Mazzini, presso la sede della Rai, un importante protocollo d’intesa tra l’Arma dei Carabinieri e Rai Radio finalizzato alla valorizzazione della cultura della legalità e della sicurezza.

L’accordo, che avrà durata di tre anni, è stato siglato alla presenza dell’Amministratore Delegato di Rai Fabrizio Salini, del Direttore Rai Radio, Roberto Sergio e del Generale di Divisione dell’Arma dei Carabinieri Massimo Mennitti Capo del V Reparto “Relazioni Esterne e Comunicazione” del Comando Generale.

Il documento prevede di avvalersi delle competenze specifiche e dei materiali audiovisivi propri dell’Arma dei Carabinieri, da veicolare sui canali radio Rai, in particolare Rai Play Sound e Isoradio, utilizzando anche a livello territoriale il supporto dell’Arma. La collaborazione vuole, inoltre, offrire un supporto concreto di diffusione mediatica relativamente alle tematiche della tutela ambientale, oggi molto attuali.

Carabinieri in azione

Roberto Sergio, Direttore Rai Radio, ringraziando l’Ad Salini per aver sostenuto e promosso l’iniziativa, ha spiegato: «Si aggiunge oggi un altro tassello molto importante al percorso di rinnovamento di Rai Radio. L’Arma dei Carabinieri dispone di contenuti di estremo interesse per le persone. Rai Radio offre il proprio know how per la miglior veicolazione e le piattaforme distributive, in primis la nuova Rai Play Sound, ideata appositamente per distribuire contenuti on demand e podcast. Aggiungo che sono particolarmente felice che uno dei temi che sarà presente nei contenuti di questa partnership sarà la tutela dell’ambiente e la sostenibilità, area a cui come Rai teniamo particolarmente».

«La firma del protocollo odierno – sottolinea il Gen. D. Massimo Mennitti – rappresenta per i Carabinieri un’ulteriore valorizzazione e rafforzamento della già stretta collaborazione con la Rai. L’Arma è orgogliosa di poter incrementare la diffusione mediatica dei propri valori e delle proprie attività a favore della collettività, attraverso sempre più moderni strumenti comunicativi. L’intento di questa sinergica azione si configura quale volano di cultura della legalità, rispetto delle diverse componenti sociali e diffusione dei principi a tutela dei diritti e delle libertà. Con questo accordo abbiamo voluto anche evidenziare l’impegno dell’Arma in merito agli obiettivi dell’Agenda ONU 2030, in materia di sviluppo sostenibile, e promuovere così la sensibilità verso l’ambiente e la natura, priorità dell’Arma di oggi e del domani».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore