Carabinieri: messaggio del Ministro della Difesa in occasione del 209° Annuale di Fondazione dell’Arma

ROMA. Il ministro della Difesa Guido Crosetto ha rivolto, questa mattina, un messaggio augurale all’Arma dei Carabinieri, in occasione del 209° annuale di fondazione.

“Donne e uomini della “Benemerita”, in questi giorni di avvicinamento alla vostra Festa, mi sono chiesto più volte quali parole potessero riflettere al meglio l’importanza dell’Arma per l’Italia e per gli italiani – ha detto il ministro – Mi sono accorto che non ne servono molte: bastano le immagini”.

Crosetto, a questo proposito, ha evidenziato come la prima che gli sia venuta in mente e che le riassume tutte è quella “Dei Carabinieri che portavano a spalla, con l’acqua gelida fino al petto, alla gola, al mento, alcuni cittadini in difficoltà, nel mezzo dell’alluvione che ha purtroppo colpito, di recente, l’Emilia-Romagna”.

Questa immagine sintetizza così tutto ciò che “L’Arma fa e rappresenta per l’Italia: una forza di prossimità, di prossimità vera, che quando occorre sa farsi carico degli italiani, aiutandoli, tutelandoli, portandoli in salvo”.

Il messaggio del ministro Guido Crosetto in occasione del 209° annuale di fondazione dell’Arma dei Carabinieri

Il ministro, sempre parlando dell’immagine ha fatto così riferimento a una celebre riflessione di Calvino, che ha poi riassunto così: “L’inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; è l’inferno che abitiamo tutti i giorni. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l’inferno e diventarne parte, fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione: saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all’inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio”.

“Sono convinto – ha aggiunto il ministro – che non vi sia miglior patriottismo di quello dei gesti, delle azioni, dell’impegno prolungato e coerente. Da 209 anni i Carabinieri si dimostrano dei veri patrioti, perché l’Italia che amiamo l’hanno prefigurata, ne hanno favorito la nascita, l’hanno infine difesa; e continuano a farlo. Continuate a farlo. Continuerete anche per i prossimi 209 anni, e oltre. Continuerete anche per i prossimi decenni, e oltre”.

Per Crosetto, dunque, finché “Ci saranno i Carabinieri, ogni cittadino italiano e ogni libera istituzione democratica, si sentirà protetta! Di questo vi sono e vi siamo tutti, profondamente grati”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore