Carabinieri NAS, a Bologna e provincia controlli in materia di sicurezza del lavoro. Sequestrati 4 laboratori abusivi e denunciate 7 persone

Bologna. I Carabinieri del NAS di Bologna, nell’ambito di specifici compiti istituzionali in tema di sicurezza alimentare e tutela sanitaria nei luoghi di lavoro, hanno eseguito vari interventi ispettivi insieme ai militari delle Compagnie Carabinieri di Bologna Centro e di San Giovanni in Persiceto (Bologna) oltre al  Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Bologna, in opifici dediti alla produzione tessile, alla pelletteria, agli oggetti da regalo.

Controlli dei Carabinieri NAS nel Bolognese

A causa di rilevanti carenze strutturali ed autorizzative, sono state sequestrate 4 strutture abusive, inclusi macchinari ed attrezzature da lavoro, per un valore complessivo di oltre 1 milione di euro.
Sono state altresì elevate sanzioni amministrative per un ammontare complessivo di 20 mila euro.

Tutte le aziende sono di Bologna e provincia. L’obiettivo dell’Arma è stato quello verificare in modo integrato il rispetto delle normative in materia di tutela della salute dei lavoratori e sicurezza e della prevenzione negli ambienti, in relazione alla normativa prevista dal Decreto Legislativo 81 del 2008.

A conclusione dell’intera attività di controllo sono state deferite alla Autorità Giudiziaria 7 persone per inosservanza delle norme in materia di sicurezza dei luoghi di lavoro, impiego di manodopera illegale ed immigrazione.

Infatti, i militari dell’Arma hanno riscontrato numerose irregolarità sul possesso di requisiti obbligatori per l’idoneità strutturale ed impiantistica degli ambienti lavorativi, la mancata valutazione dei rischi connessi ad eventi di incendio/esplosione, l’impiego di manodopera priva di regolare contratto d’impiego e in stato di clandestinità nonché l’abusivo utilizzo di locali di lavoro come dormitori e mense.

Particolare efficacia dei risultati dei controllo è assicurata dalla realizzazione di controlli congiunti condotti sinergicamente dai vari reparti specializzati dell’Arma, al fine di assicurare la verifica contestuale di aspetti fondamentali nel rispetto delle regole del mondo del lavoro, come le condizioni di vita del lavoratore, la prevenzione degli infortuni e la regolarità giuslavoristica nell’assunzione delle maestranze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore