Carabinieri: Operazione “Green Life” nella “Giamaica campana”. Sequestrate armi e droga

NAPOLI. Continuano incensanti i controlli dei Carabinieri della Compagnia di Castellammare di Stabia (Napoli)  che, nell’ambito dell’Operazione  “Green Life”, hanno setacciato insieme ai militari dello Squadrone eliportato “Cccciatori Puglia” l’area dei Monti Lattari.

Una piantagione di cannabis scoperta dai Carabinieri 

La vasta area che comprende diversi comuni è stata monitorata dai Carabinieri del Nucleo Elicotteristi di Pontecagnano (Salerno) e dal drone dei Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando provinciale di Napoli.

A Lettere (Napoli) è stato arrestato, nel corso diverse perquisizioni effettuate, un 59enne incensurato.

Nell’abitazione dell’uomo sono stati rinvenuti e sequestrati un fucile doppietta con matricola abrasa calibro 12.

Il fucile doppietta con matricola abrasa calibro 12 rinvenuto e sequestrato

L’arma sarà sottoposta a rilievi balistici per constatare il suo eventuale utilizzo in fatti di sangue o altri delitti.

L’arrestato è in carcere in attesa di giudizio.

Durante le operazioni è stato denunciato per spaccio anche un 30enne, anche lui incensurato, di Lettere.

Nelle sue tasche sono state trovati 60 grammi di marijuana pronti alla vendita.

Tornando ai controlli nella cosiddetta “Giamaica campana” i militari hanno rinvenuto e sequestrato 55 piante di cannabis alte 2 metri l’una.  Le piante erano in un’area demaniale.

Sul Monte Faito, invece, i Carabinieri hanno rinvenuto 50 munizioni calibro 7,65 confermando così il binomio droga-armi che i militari hanno constatato nel corso della maxi operazione.

Durante le attività di indagini, infatti, hanno rinvenuto e sequestrato un fucile sovrapposto calibro 20, un fucile doppietta dello stesso calibro, un fucile doppietta calibro 16, con 194 cartucce, 58 cartucce calibro 12, lubrificante per armi, materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente e 1 bilancino di precisione. Era tutto nascosto all’interno di alcune cavità rocciose.

Droga, anche nelle località “Principi Capomazza” e “Mazzoccola” dove i Carabinieri hanno rinvenuto, campionato e poi distrutto 191 piante di cannabis indica alte 120 centimetri l’una.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Autore