Carabinieri: verifiche nelle zone della movida. In manette una studentessa trovata in possesso di 440 grammi di hashish e 3 di LSD

ROMA. Ieri sera, i Carabinieri del Gruppo di Roma hanno eseguito una serie di verifiche nel corso delle movida nei quartieri Prati e Aurelio e in zona Piazza Bologna.

Controlli dei Carabinieri nelle aree della movida romana

Le attività hanno portato all’identificazione di 178 persone, una delle quali arrestata per reati inerenti agli stupefacenti, ad accertamenti su 55 veicoli e a controlli specifici all’interno di diverse attività commerciali.

In manette è finita una studentessa, trovata in possesso di 440 grammi di hashish e 3 grammi di LSD. I Carabinieri della Stazione di Roma Madonna del Riposo l’hanno sottoposta agli arresti domiciliari.

Controlli di documenti

I Carabinieri della Stazione Roma San Pietro, invece, coadiuvati dai colleghi del NAS di Roma e da personale della Polizia Roma Capitale, hanno controllato decine di attività commerciali, sanzionando, per un totale di 15 mila euro, i titolari di due ristoranti in zona Piazza Risorgimento: uno per la mancata tracciabilità degli alimenti somministrati e per l’utilizzo di casse acustiche e insegne luminose non autorizzate e un altro per la mancata tracciabilità degli alimenti somministrati, l’inosservanza delle
procedure per garantirne la sicurezza igienica ed il rispetto della raccolta differenziata.

Un’auto dei Carabinieri impegnata nel controllo delle aree della movida

In zona Piazza Bologna, infine, i Carabinieri della locale Stazione e quelli della Compagnia Roma Parioli hanno sanzionato un 20enne croato, un 18enne romano e un 28enne di Napoli trovati in possesso di dosi di marijuana e hashish, per uso personale e il gestore di un bar in Piazzale delle Province per aver somministrato bevande alcoliche oltre l’orario consentito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore