Conclusa l’esercitazione Capricorno V: l’8° Reggimento Bersaglieri ha raggiunto lo stato di prontezza operativa richiesto per le forze rese disponibili alla NATO/EU

CAPO TEULADA. Si è conclusa nei giorni scorsi, presso il poligono permanente di Capo Teulada, l’esercitazione “Capricorno V”, svolta dall’8° Reggimento Bersaglieri ed inserita nel ciclo addestrativo dell’unità, che ha visto i militari esercitarsi per tre settimane.

Tiratori SPIKE durante l’addestramento

L’attività rientra nel quadro dell’impegno addestrativo della NATO per l’implementazione delle capacità operative delle unità dei Paesi membri in ambiente pluriarma, prevedendo l’impiego combinato e simultaneo di più capacità ed esprimendo potenzialità per assolvere la complessa missione assegnata.

L’obiettivo dell’esercitazione è stato quello di testare le capacità di combattimento in un ambiente operativo simulato, caratterizzato da un crescente livello di complessità a partiti contrapposti.

Nucleo CBRN procede alla decontaminazione di un carro Ariete

  La “Capricorno V” si è conclusa con un’esercitazione finale svolta alla presenza del Comandante delle Forze Operative Sud, Generale di Corpo d’Armata Giuseppenicola Tota, con la quale è stato conseguito il “pronti per l’impiego” per le unità inserite nel bacino “JRRF” (Joint Rapid Responce Forces), NRI (Nato Readiness Initiative) ed EUBG (European Battle Group) che prevedono la disponibilità di assetti ad alta e altissima prontezza operativa. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore