Difesa: Nave Fasan della Marina Militare nel Mar Rosso per la sicurezza delle rotte mercantili

ROMA. “Durante il colloquio è stato affermata l’importanza del principio di libera navigazione, valutato l’impatto sul commercio internazionale e discusse le possibili opzioni per garantire la sicurezza delle rotte marittime al fine di prevenire ripercussioni sull’economia internazionale, con pericolose dinamiche sui prezzi delle materie prime. L’Italia farà la sua parte, insieme alla comunità internazionale, per contrastare l’attività terroristica di destabilizzazione degli Houthi, che abbiamo già condannato pubblicamente, e per tutelare la prosperità del commercio e garantire la libertà di navigazione e il diritto internazionale”.

Così il ministro Crosetto a seguito del video collegamento con il segretario alla Difesa degli Stati Uniti d’America, Lloyd Austin, di questa mattina e incentrato sulla missione navale in Mar Rosso per la protezione dei traffici mercantili.

Il ministro della Difesa Guido Crosetto

“È necessario aumentare la presenza nell’area al fine di creare le condizioni per la stabilizzazione, evitare disastri ecologici e prevenire, inoltre, una ripresa della spinta inflazionistica” ha aggiunto il ministro Crosetto.

Ecco perché, nelle prossime ore, l’Italia invierà nel Mar Rosso la Fremm (fregata europea multi-missione) “Virginio Fasan”.

Una FREMM della Marina Militare

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore