Difesa: nello Stabilimento Chimico Farmaceutico di Firenze firmato accordo con Ministero della Salute per aumento della produzione di cannabis ad uso medico

Firenze. E’ stato firmato, ieri a Firenze, tra il ministro della Difesa Lorenzo Guerini e della Salute Roberto Speranza un accordo per implementare la capacità produttiva di cannabis ad uso medico per corrispondere alla crescente domanda da parte dello Stabilimento Chimico Farmaceutico del capoluogo toscano.

La firma dell’accordo

L’intesa è stata firmata alla presenza del sottosegretario alla Salute, Andrea Costa del Direttore Generale di AIFA, Nicola Magrini, del presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, del sindaco di Firenze, Dario Nardella, del Segretario Generale della Difesa, Generale di Corpo d’Armata Luciano Portolano e del Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19, Generale di Corpo d’Armata Francesco Paolo Figliuolo.

Un picchetto rende gli onori al ministro della Difesa, Lorenzo Guerini

“Questa intesa – spiega il direttore generale dell’Agenzia Industrie Difesa, Nicola Latorre – rappresenta un ulteriore atto di collaborazione istituzionale sempre più necessaria per vincere le grandi sfide che deve affrontare l’Italia”.

Un momento della visita dei ministri Guerini e Speranza

“Inoltre – aggiunge Latorre – rafforza ruolo e iniziativa dell’Agenzia Industrie Difesa come uno degli asset strategici del Sistema Difesa. Nel solco delle linee indicate e perseguite dal ministro Guerini tese a consolidare i compiti della Difesa a tutela della sicurezza in tutte le sue sfaccettature”.

La sezione dedicata alla cannabis per uso medico

Guerini ha evidenziato che “siamo all’interno di uno stabilimento importante nel mondo dell’industria della difesa. Voglio ringraziare il direttore generale, il senatore Latorre, per il grande impulso che sta dando all’attività dell’Agenzia”.

“Questo accordo – ha aggiunto Guerini – iene realizzato innanzitutto per bisogno dei cittadini e va a confermare, tra l’altro lo sforzo complessivo di investimento infrastrutturale dell’industria della difesa che interessa anche questo sito”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore