Esercito: Cambio comando “Brigata Pinerolo”, lascia il Generale Paolo Sandri e subentra il Colonnello Pietro Guglielmi

BARI. Si è svolta alla caserma Vitrani di Bari, la cerimonia di avvicendamento al comando della Brigata “Pinerolo” tra il Generale di Brigata Paolo Sandri, cedente, e il Colonnello Pietro Guglielmi, subentrante. la celebrazione si è tenuta  alla presenza del Comandante delle Forze Operative Sud, Generale di Corpo d’Armata Angelo Michele Ristuccia e delle massime autorità civili, militari e religiose di Bari e provincia.

La cerimonia nella caserma di Bari

Il Generale Sandri lascia il comando della Brigata “Pinerolo” dopo quasi 2 anni  caratterizzati da intense attività operative e addestrative. In particolare, la Grande Unità dell’Esercito Italiano è stata impiegata sul territorio nazionale, garantendo il proprio contributo nell’ambito dell’Operazione Strade Sicure per la sicurezza del territorio, il contrasto alla criminalità organizzata e la prevenzione dei reati ambientali. Sotto la sua guida la “Pinerolo” ha assunto il comando delle forze appartenenti alla componente terrestre, garantendo la sicurezza durante tutte le fasi del G7 svolto a Borgo Egnazia.

Alcuni momenti della celebrazione

Intenso e costante è stato l’addestramento, sempre finalizzato al “warfighting”, che ha garantito la piena capacità operativa e il “pronti all’impiego” del personale e che ha visto la “Pinerolo” partecipare anche ad un’esercitazione multinazionale in Bulgaria.

Durante il saluto militare

Inoltre, sono continuate le attività connesse al progetto di ammodernamento tecnologico dell’Esercito denominato Network Enabled Capability, progetto in cui la “Pinerolo” è protagonista con il compito di impiegare i materiali di nuova introduzione in servizio e di valutarne i vantaggi operativi. In particolare, durante il vertice del G7 è stato utilizzato il sistema denominato “Imperio” che ha consentito di supportare efficacemente le funzioni operative di Comando, Controllo, Manovra e Intelligence.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore