Esercito Italiano e Guardia di Finanza, addestramento al tiro operativo congiunto

L’Aquila. Si è concluso, presso la Caserma “Pasquali” del 9° Reggimento Alpini, un’attività addestrativa volta a perfezionare le capacità di impiego e utilizzo della Pistola Beretta modello 92 FS, in condizioni di elevata dinamicità e complessità operativa.

L’attività è durata due settimane e si è svolta nel pieno rispetto delle norme per il contenimento del Covid-19; è stata condotta grazie al prezioso contributo sia teorico che pratico degli istruttori di Tiro Operativo della Scuola Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di Finanza dell’Aquila e ha permesso agli Alpini del 9° Reggimento di sfruttare le potenzialità del munizionamento del tipo ad ogiva marcante attraverso l’utilizzo di sagome di tipo abbattibile, utili a rendere l’addestramento quanto più realistico possibile.

In azione

Lo stage è stato caratterizzato da una costante attenzione per le norme di sicurezza da utilizzare nell’impiego delle armi, soprattutto simulandone l’utilizzo in uno scenario operativo dinamico, tipico di un conflitto a fuoco, caratterizzato da movimenti singoli e in coppia. Tutto ciò è stato possibile grazie anche all’utilizzo della Striscia Addestrativa di Sfruttamento del Terreno (SAST), recentemente realizzata presso la Caserma.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Autore