Filippine, verso l’accordo di pace Governo e ribelli del NDF

Manila. Il Governo delle Filippine e i ribelli del Fronte Democratico Nazionale (NDF) che raggruppa vari filoni del movimento comunista filippino, hanno annunciato un accordo per riprendere i colloqui di pace e ristabilire cessate il fuoco, dopo la recente escalation di scontri con molte vittime.

Il negoziatore per il Governo con i ribelli comunisti di NDF, Jesus Dureza.

Il consigliere presidenziale, Jesus Dureza ha detto che il Governo e i negoziatori dei ribelli dovrebbero riprendere i colloqui all’inizio di aprile per discutere i termini di un piu’ ampio cessate il fuoco.

Una manifestazione di sostenitori del NDF.

I ribelli del NDF rappresentano le organizzazioni politiche e militanti della ribellione comunista che attraversa il Paese fin dalla sua indipendenza e che negli ultimi 40 anni ha causato numerose vittime (circa 3 mila negli ultimi dieci anni) e un notevole sforzo dell’esercito regolare.

 

Autore